Skip to content

Effetto della nicotina sulla replicazione di Mycobacterium tuberculosis: possibile utilizzo come farmaco antitubercolare

Possibile utilizzo della nicotina in microbiologia

Un recente studio presentato al Congresso dell'American Society for Microbiology tenutosi a Orlando (USA) nel 2002, da ricercatori dell'Università della Florida di Orlando (USA) che sono da tempo impegnati nello studio del tabacco dagli additivi tossici alla nicotina, ha preso in esame l’effetto della nicotina sulla flora batterica interna della cavità orale e del tratto gastrointestinale.

La nicotina alle concentrazioni finali di 0, 1,25, 2,5 e 5 μg/ml è stata testata contro 15 differenti organismi che variano dai Gram negativi, ai Gram positivi, ai batteri alcol-acido resistenti. Sorprendentemente, tutti i microrganismi sono risultati sensibili alla nicotina con differenze trascurabili nel grado di
sensibilità.

È stato determinato che l’effetto della nicotina su questi microrganismi è di tipo battericida con una MIC90 significativamente più bassa rispetto ai normali livelli di nicotina nella saliva dei fumatori (da 50 a 1560 μg/ml). Analizzati tutti assieme, i dati suggeriscono che la nicotina ha una forte attività antimicrobica e indicano una sua possibile applicazione nel trattamento delle malattie causate da batteri e Micobatteri.

Ovviamente, asserisce Saleh Naser, professore associato di biologia molecolare che ha guidato la ricerca, non si tratta di un invito al tabagismo, che costituisce un sicuro fattore di rischio per molte patologie, tubercolosi compresa. Infatti le statistiche indicano i fumatori hanno un’incidenza di infettarsi, ammalare e morire di TB in misura maggiore rispetto ai non fumatori.

Il fumo peraltro, continua Naser, non sarebbe una buona terapia perché produce livelli di nicotina non costanti, con picchi molto variabili senza contare il devastante effetto del particolato del fumo sulla crescita del Micobatterio.

Quindi, se questi studi saranno confermati, potrebbe essere possibile usare questa sostanza per una più rapida e risolutiva guarigione in affiancamento agli antibiotici antitubercolari e verosimilmente contrastare soprattutto le forme di Tubercolosi e Micobatteriosi farmacoresistenti.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Effetto della nicotina sulla replicazione di Mycobacterium tuberculosis: possibile utilizzo come farmaco antitubercolare

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Maria Consolata Zagà
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Techiche sanitarie di laboratorio biomedico
  Relatore: Vittorio Sambri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 74

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

anti-tuberculosis drug
farmaco antitubercolare
fumo di tabacco
mycobacterium tuberculosis
nicotina
nicotine
tobacco smoke
tubercolosi
tuberculosis

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi