Skip to content

New York, l'urbanistica, le persone. Il nostro futuro nelle città

Potere politico e denaro, l’urbanistica per pochi

A New York, come in tutte le città del mondo, urbanistica e pianificazione territoriale sono fortemente influenzate dai poteri forti, esterni al sistema amministrativo e di gran lunga distaccati dal mondo delle Comunità. I poteri in argomento riguardano il mondo della finanza e del settore immobiliare, legati a quello politico in modo robusto e accomunati insieme dallo scopo principale per cui esistono: il denaro. Fare urbanistica oggigiorno all’interno degli ambienti amministrativi, nelle sedi comunali o negli enti territoriali significa incontrare e venire a conoscenza di esigenze che si spingono oltre le principali necessità e bisogni delle Comunità presenti nell’ambiente urbano. Il tema non riguarda il solo spazio fisico, i servizi, i trasporti, il tessuto sociale esistente ma si spinge fino ad incontrare questioni di inquinamento, energia, conseguenze future e mantenimento delle scelte urbanistiche operate. A New York, in particolare, il potere di influenzare gli organi di pianificazione per trasformare tessuti urbani molto appetibili economicamente è gestito dalla cosiddetta F.I.R.E. Industry (Finance, Insurance and Real Estate Industry). In questo caso è maggiore la spinta verso i poteri decisionali e la logica Top-Down prende il sopravvento sulle Comunità presenti che vivono e lavorano quotidianamente nella città. Non a caso, nella città, definita anche “capitale mondiale del Real Estate”, il folklore locale afferma : "i beni immobili stanno a New York come il petrolio stà a Houston". Secondo il libro di Robert Fitch, The Assassination of New York, la città ha subito enormi trasformazioni urbane negli ultimi decenni, per compiacere le alte classi di potere, inserendo nel tessuto urbano un numero vertiginoso di uffici e conseguenti lavoratori della upper class che, con esigenze e bisogni differenti dalla società esistente, hanno avuto necessità di nuovi spazi residenziali e commerciali in cui trascorrere la loro vita. La conseguenza è stata semplice sulla carta: enormi trasformazioni, rigenerazione di antichi spazi, gentrification. Negli anni recenti New York è diventata progressivamente una città più segregata: il rapido incremento dei valori immobiliari in alcune parti della città ha causato fenomeni di abbandono, aumentando le barriere sociali ed etniche tra quartieri. Secondo Fitch anche la politica newyorkese ha subito notevole influenza dalle lobby economiche e, in una citazione del suo libro, si narra in particolare della visione di uno dei più grandi proprietari e investitori economici per la modernizzazione di Manhattan: David Rockefeller.
[…]
Il denaro apre autostrade politiche, riempie le tasche dei corrotti, genera guadagni in avidi affaristi e si dimentica di chi lo utilizza con fatica per mantenere in vita un quartiere, una parco o un semplice marciapiede. La pianificazione urbanistica è legata alla politica. La pianificazione diviene così una forma di potere. Anche la figura del pianificatore diventa in questi casi contraddittoria; possiamo assumere che alcuni pianificatori cerchino di servire le persone in bisogno (advocacy planner – ndr), mentre altri siano al comando di quanti controllano il suolo o il potere politico.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

New York, l'urbanistica, le persone. Il nostro futuro nelle città

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Enrico Morando
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2009-10
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Architettura
  Corso: Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile
  Relatore: Giovanni  Zandonella Maiucco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 139

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi