Skip to content

Fra Bildungsroman e Märchenroman: Die unendliche Geschichte di Michael Ende

Premessa sui generi letterari

Die unendliche Geschichte è un’opera letteraria complessa, perché la sua struttura non permette una chiara delineazione del genere letterario a cui appartiene. Il Bildungsroman [romanzo di formazione] e il Märchenroman [romanzo fiabesco] sono i due sottogeneri del romanzo ai quali l’opera maggiormente si accosta, nonostante Ende abbia utilizzato motivi e strutture ibride che presentano molte caratteristiche rintracciabili anche in altri generi o sottogeneri letterari.
Il Bildungsroman è un sottogenere letterario del romanzo, nel quale il protagonista dell’opera compie un percorso di maturazione personale e ha lo scopo di promuovere l’integrazione sociale dello stesso o, come avviene nei romanzi più moderni, di raccontarne l’evoluzione dei sentimenti e delle emozioni. Il romanzo di formazione può rientrare in diverse categorie, come quella del romanzo psicologico o pedagogico e può usare le formule del romanzo storico, autobiografico o epistolare. È un genere che rappresenta l’evolversi del protagonista dall’età dell’infanzia, dell’adolescenza o della gioventù e nasce fra la seconda metà del Settecento e l’inizio dell’Ottocento, assumendo un’importanza rilevante anche in seguito. Nell’area specifica della letteratura germanofona, l’archetipo di questo sottogenere letterario è sicuramente il Wilhelm Meister (1795) di J. W. von Goethe.

Il Märchenroman è invece un sottogenere del Märchen [fiaba] e tiene conto dei motivi e delle trame dei miti e dei racconti fantastici della tradizione folcloristica europea. Il romanzo fiabesco deriva dalla forma letteraria del fantastico, ma, a causa delle diverse caratteristiche strutturali, legate alle scelte personali dei singoli autori che si sono confrontati col genere, può presentare delle trame originali, come ad esempio i Märchenromane contemporanei. Nella letteratura fantastica vengono rappresentati degli elementi estranei alla realtà, che suscitano sorpresa nel lettore e che possono o meno essere spiegati razionalmente. Da un punto di vista storico, si parla di letteratura fantastica e fantasia sin dalle prime forme di produzione letteraria, quali, oltre alla tradizione orale, la mitologia, il sacro e l’epica. In età moderna, invece, è stata maggiore la produzione di fiabe e favole, ovvero dei testi che veicolano insegnamenti, mentre autori contemporanei come Ende o Tolkien hanno modificato ulteriormente il genere fantastico utilizzando materiale nuovo o preesistente, modificandolo in vari modi, creando così dei nuovi sottogeneri letterari quali il fantasy, il gotico, l’horror e la fantascienza.
L’attribuzione di uno specifico genere letterario all’opera di Ende resta ancora oggi un argomento molto dibattuto. La critica letteraria ha definito infatti il libro di Michael Ende in diversi modi, come ad esempio Märchenroman, moralisches Märchen [fiaba morale], Märchen für Erwachsene [fiaba per adulti] oppure Bildungsmärchen [fiaba di formazione].

Il termine ricorrente è dunque il “Märchen” e ciò potrebbe alimentare l’opinione che Die unendliche Geschichte abbia molto più in comune col genere della fiaba piuttosto che col romanzo di formazione. In realtà, l’opera contiene i tratti sia del romanzo di formazione sia del genere fantastico. Il binomio Bildungsroman-Märchenroman ha permesso a Ende di costruire una storia in cui convivono elementi legati allo sviluppo sociale o psicologico di un individuo e elementi della fantasia: i primi rappresentati dalla vita di Bastiano nel mondo degli umani e i secondi dagli eventi nel mondo di Fantàsia. Simbolicamente potremmo accostare quindi il Bildungsroman alla vita reale e il Märchenroman alla fantasia, creando così un ulteriore binomio, quello realtà-fantasia. L’unione di realtà e fantasia è, inoltre, una visione tipicamente romantica. Secondo i romantici, la fusione tra la realtà e l’immaginazione era necessaria al fine di raggiungere un’armonia artistica e un equilibrio sociale. Il motivo per cui Ende abbia voluto rappresentare nell’opera tale concezione è anche la prova del grande interesse dell’autore nei confronti del Romanticismo e degli scrittori di questa corrente letteraria, come Novalis. Inoltre, l’autore ha continuamente sottolineato l’importanza dell’immaginazione e della fantasia, tanto da essere per lui come una fonte di sostentamento.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Fra Bildungsroman e Märchenroman: Die unendliche Geschichte di Michael Ende

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Samantha Corselli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Scuola delle scienze umane e del patrimonio culturale
  Corso: Lingue e Letterature Moderne e Mediazione Linguistica – Italiano come Lingua Seconda
  Relatore: Natascia Barrale
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 26

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

romanzo
bildungsroman
genere letterario
michael ende
die unendliche geschichte
märchenroman

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi