Skip to content

La gestione di un team automobilistico: Jas Motorsport nel World Touring Car Championship

Prove libere e Prove ufficiali

Nessun driver può partire in gara senza aver fatto segnare almeno un tempo nelle qualifiche, a meno di cause di forza maggiore riconosciute dagli ufficiali di gara.
Durante le prove, i piloti possono lasciare la inner lane solamente quando la luce della pit lane è verde. Una bandiera blu, o una luce blu a flash avvertirà i piloti del sopraggiungere di vetture più veloci.


Sono previsti due turni di prove libere da 30’. In accordo con la FIA, saranno concessi ulteriori 30’ di test privati al venerdì (giovedì nel caso di Macao), a parte nella tappa di Mosca.
Se gli ufficiali di gara utilizzano dei mezzi tecnici per rimuovere una vettura da un luogo pericoloso, il pilota non può riprendere il via della sessione.
In caso di prove libere, il direttore di gara può decidere di non prolungare la sessione interrotta a causa di un incidente.
Se un pilota ha fatto interrompere una sessione di proposito, può vedersi cancellati tutti i suoi tempi e può essere interdetto a partecipare alle altre sessioni giornaliere.
Infrazioni commesse durante le prove possono portare cancellazioni dei tempi fatti registrare e penalità di posizioni da scontare sulla griglia.
Gli incidenti fatti durante le prove sono investigati normalmente dai commissari. Nel caso di penalità non si può intercorrere in appello.
Se una vettura si ferma lungo il tracciato, verrà portata al box appena possibile ed in tempo per il successivo turno di prove.
Nel caso sia necessario interrompere il turno di prove (per un incidente, o per condizioni atmosferiche), verranno mostrate le bandiere rosse. I piloti devono ridurre la velocità e tornare nella inner lane.

Qualifiche
Q1, partecipano tutte le vetture iscritte. Turno di 20’ (30’ nel caso di circuiti cittadini).
Passano alla Q2 i migliori 12 piloti. In caso di parità di tempo, viene promosso colui che ha effettuato il miglior tempo per primo.
Le vetture eliminate (sia in Q1 che in Q2) rimangono in regime di parco chiuso (con le ruote a terra), mentre quelle che continuano le qualifiche possono essere “toccate”.
L’intervallo tra Q1 e Q2, e tra Q2 e Q3 sarà almeno di 5 minuti.
Il turno di Q2 è di 10’ (15’ nel caso di circuiti cittadini).
Passano in Q3 i migliori 5 tempi. Il format di qualifica è a giro secco, vale a dire, giro di lancio, giro cronometrato e giro di rientro. Partirà per primo il 5° della classifica provvisoria e via via fino al 1°.
Il segnale di via è dato dal semaforo verde che rimarrà acceso per 20”, dopo di che tornerà rosso.
30” dopo che la vettura è passata per la prima volta sulla linea del traguardo (vale a dire inizio del giro cronometrato), il semaforo diventerà verde per 20” dando la possibilità al pilota in 4°posizione di partire. La procedura sarà ripetuta per tutti i piloti della Q3.
Se un pilota decide di non partire per la Q3, dopo i 20” di semaforo verde, vi saranno 100” di semaforo rosso al termine dei quale, il semaforo tornerà verde per 20” dando così la possibilità al pilota successivo di partire.
Il tempo del giro di lancio, non può essere più lento del doppio di quelli fatti registrare in Q1 o in Q2.
Al termine della Q3, le vetture andranno dirette in parco chiuso senza fermarsi nella pit lane.
Durante le qualifiche il refuelling non è ammesso, la vettura deve sempre stare fuori dal box (posizione a 45°) e può immettersi nella fast lane solamente con il semaforo verde, ad eccezione della Q3.
Nel caso in cui la Q2 o la Q3 venissero posticipate di oltre 30’ rispetto all’orario originale le vetture saranno indirizzate ai rispettivi garage e poste in regime di parco chiuso.
Le vetture che partecipano al Q2 o al Q3, verranno rilasciate dal regime di parco chiuso al massimo 30’ prima della sessione successiva.
Nel caso in cui nella Q3 vi siano due tempi identici, si tiene conto del miglior tempo della Q2.
Viene applicato il tempo limite del 107% (in base al miglior tempo fatto registrare in Q1), a meno di decisioni da parte dei commissari. In nessun caso la decisione del tenere conto oppure non tenere conto del 107% può essere appellata.

Griglia di partenza
La griglia di partenza della gara 1 viene stabilita in base ai tempi fatti segnare in Q3 (prime 5 posizioni), in Q2 (dal 6° al 12°) ed in Q1 (dal 12° in poi).
La griglia di partenza di gara 1 verrà esposta almeno 60 minuti prima dell’inizio del giro di formazione di gara 1.
La griglia di partenza di gara 2, viene stabilita invertendo, i primi 10 posti della griglia di partenza di gara 1.

Briefing
Il giorno prima del primo turno del primo turno di prove libere (venerdì ore 17) verrà effettuato un briefing obbligatorio a cui dovranno partecipare i piloti e i rappresentanti dei team. La mancata presenza al briefing comporterà l’esclusione dalla competizione.

Questo brano è tratto dalla tesi:

La gestione di un team automobilistico: Jas Motorsport nel World Touring Car Championship

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Nicola Berutti
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze e Tecniche Avanzate dello Sport
  Relatore: Maria Caire
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 74

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

logistica
sport
automobilismo
scienze motorie
manager
organizzare
evento sportivo
rally
motorsport
direttore sportivo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi