Skip to content

Sviluppo di un framework in java per applicazioni di analisi automatica dei dati di qualità di immagine con architettura di tipo rete neurale

Tecniche fondamentali per la segmentazione di immagini

Introduzione

Lo scopo principale del processo di segmentazione è partizionare una immagine in regioni che risultino omogenee rispetto ad una o più caratteristiche o peculiarità. La segmentazione è uno strumento importante nell'image processing medico e risulta utile in molte applicazioni. Queste ultime includono il rilevamento del profilo delle coronarie negli angiogrammi, la quantificazione delle lesioni della sclerosi multipla, la simulazione e pianificazione di interventi, la misurazione del volume di tumori e la loro risposta alle terapie, la classificazione di cellule sanguigne, lo studio dello sviluppo del cervello, la scoperta di microcalcificazioni nonchè tumori nelle mammografie, ecc.
In letteratura le tecniche di segmentazione sono suddivise in classi:

- Manuali, semiautomatiche e automatiche.

- Pixel-based e region based.

- A delineazione manuale, segmentazione lowlevel e model based.

- Statistiche, fuzzy e a reti neuronali.

Le tecniche maggiormente usate possono essere classificate in due ampie categorie;
1) la segmentazione region-based che individua le regioni che soddisfano un dato criterio di omogeneità e
2) le segmentazione edge-based che ricerca i margini tra regioni con caratteristiche diverse.

Il Thresholding è un metodo molto comune di segmentazione region-based; in tale tecnica è scelto a priori un valore di "soglia" e l'immagine è divisa in gruppi di pixel con valori maggiori o uguali ad esso. Esempi di metodi di thresholding sono quelli basati sugli istogrammi dei livelli di grigio, su proprietà locali o ancora quelli di tipo dinamico.
Gli algoritmi di Clustering appartengono anch'essi alla segmentazione region-based e suddividono l'immagine in set o cluster di pixel che posseggono forti somiglianze. L'operazione di base è esaminare ogni pixel per poi assegnarlo al cluster che meglio rappresenta il valore del suo vettore caratteristico o la proprietà di interesse.

La Region Growing è un'altra classe appartenente alla classe degli algoritmi region-based che assegna a pixel o regioni adiacenti uno stesso segmento se i loro valori soddisfano un determinato criterio scelto in precedenza. La strategia degli algoritmi di segmentazione edge-based è, come già detto, quella di trovare i bordi dell'oggetto e segmentare le regioni racchiuse da essi. Tali algoritmi solitamente operano in funzione dell'ampiezza del margione e/o della fase dell'immagine prodotti precedentemente da un operatore gradiente.
Tradizionalmente, la maggior parte delle tecniche di segmentazione possono essere applicate ad un solo tipo di immagine, (MR, TC, PET, SPECT, ultrasuoni, ecc.), comunque le loro performance sono migliorabili combinando le immagini di uno stesso oggetto prodotte da fonti diverse (segmentazione multispectral).

Thresholding
Esistono svariate tecniche di thresholding: molte di esse sono basate sugli istogrammi dell'immagine ed altre su proprietà locali quali il valore della media o della deviazione standard o ancora del gradiente. L'approccio più intuitivo è tuttavia quello del global thresholding nel quale viene scelto un solo valore di soglia per l'intera immagine basandosi proprio sull'istogramma della stessa. Nel local thresholding invece la soglia viene scelta basandosi su proprietà locali come ad esempio il valore medio di grigio; infne nel dynamic o adaptive thresholding questa è selezionata indipendentemente per ogni pixel o gruppo di pixel.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Sviluppo di un framework in java per applicazioni di analisi automatica dei dati di qualità di immagine con architettura di tipo rete neurale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Riccardo Mazzolai
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria biomedica
  Relatore: Vincenzo Positano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 91

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

automatica
rete neurale
database
parametri di qualità immagine
framework
java

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi