Skip to content

Cosi Lontano, Cosi Vicino. Il Perù: una tradizione antica che si rinnova “Settimana della cultura peruviana”

Piccole riflessioni e studi approfonditi ci fanno capire come gli italiani sono un paese si immigrati come che dopo la prima guerra mondiale sono stati uno dei paesi che hanno cercato posti migliori per vivere bene. Il Sudamerica è uno dei punti di attrazione da anni da parte dell’immigrazione italiana. Principalmente i liguri si stabilirono sulla sponda del Rio di Plata, dove il commercio e soprattutto le attività collegate con la navigazione fluviale erano parcamente controllate dagli italiani.
Fino alla prima guerra mondiale il movimento migratorio italiano verso l’America latina ebbe come principale destinazione l’Uruguay e, ancor di più l’Argentina e il Brasile, questi ultimi Paesi in competizione tra di loro nell’attrarre l’immigrazione italiana. Un fatto particolare della storia segna l’immigrazione italiana, l’abolizione della schiavitù in Brasile e la necessità di sostituire gli schiavi nelle fazendas spinsero lo stato di San Paolo a promuovere una politica di immigrazione sussidiata.
L’argentina comunque, rimase la destinazione principale degli italiani in Sudamerica dagli inizi del secolo XX fino allo scoppio della seconda guerra mondiale. In Brasile gli immigrati italiani si segnalano non solo nelle fazendas ma anche a San Paolo, a Rio de Janeiro e altri centri Urbani come operai, artigiani, commercianti, o come imprenditori industriali.
A marzo nel 2008 sono risultati 3 milioni e 700 mila gli italiani residenti all’estero dei quali 1 milione si colloca subito dopo l’Europa (in prevalenza nel Sud), che con una incidenza del 37,9 % sul totale si colloca subito dopo l’Europa (2milioni e 116 mila) per la presenza di italiani. L’Argentina, con 544.815, dal venezuelani (97.159), dall’Uruguay (72.778) e dal Cile (40.225).
Quindi a partire degli anni ’70, con una crescente intensità fino ai nostri giorni, i movimenti hanno cambiato direzione e ora sono i latinoamericani a stabilirsi in Italia.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Conoscere la storia culturale di un popolo è conoscere il suo più pregiato tesoro, sapere della sua gastronomia, delle sue danze, della sua religione e dei suoi abitanti e degli abiti che indossavano è avere appreso ancora una volta che non si finisce mai di imparare e che conoscere un popolo è conoscere di più se stesso. Ho conosciuto Giuliana Calcani professoressa dell’Università Roma Tre in Perù in occasione del Forum per il FIP Fondo Italo peruviano. In quell’occasione rappresentava l’Università di Salerno insieme ad alcuni professori in un tavolino dentro una sala molto accogliente in cui tutte le Università italiane prendevano contatto per progetti di collaborazione con le Università del mio paese. Avevo collaborato con l’Università di Salerno a l’Università dell’Altiplano di Puno- Perù ha realizzare un Progetto di intercambio culturale fra universitari e professori per realizzare corsi di formazione professionale fra tutte e due Università. Io sono stata invitata dal coordinatore Michele Guida professore di Ingegneria dell’Università di Salerno a rappresentare l’Università in questo Forum tanto atteso dalle università italiane e peruviane. Dentro la stanza mi sono avvicinata a cercare la mia Università Roma Tre per sapere chi fosse il rappresentante e lì ho conosciuto la professoressa Giuliana Calcani che con molto piacere mi ha accolto e mi salutato pensando che fosse studente universitaria peruviana ma sorpresa sua, ero peruviana e laureata alla Roma tre cosa che ha tanto gradita la mia presenza in Perù come io sono stata fiera della mia Università Roma Tre nel mio Perù. La professoressa Giuliana Calcani è stata il motore vivente insieme alla dottoressa Patrizia Micoli per realizzare questo evento così importante. L’amore verso il Perù e la sua storia ha portato a far capire che i tessuti precolombiani sono testimonianza di una cultura incaica e precolombiana molto importante nella storia dell’umanità. I tessuti lavorati a mano, colorati naturalmente, indossati con una finalità che è quella di differenziare le gerarchie e le differenze di classi sociale, nel passato e che tutto questo non è cambiato ma che continua mantenendo quella funzione di testimonial del passato e del presente e che sono uno esempio di storia viva e presente. 1. Lo Scenario sull’immigrazione fra il Perú e Italia 1.1 La presenza degli italiani in America latina. Piccole riflessioni e studi approfonditi ci fanno capire come gli italiani sono un paese di immigrati che dopo la prima guerra mondiale sono stati uno dei paesi che hanno cercato posti migliori per vivere bene. Il Sudamerica è uno dei punti di attrazione da anni da parte dell’immigrazione italiana. Principalmente i liguri si stabilirono sulla sponda del Rio di Plata, dove il commercio e soprattutto le attività collegate con la navigazione fluviale erano parcamente controllate dagli italiani.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Informazioni tesi

  Autore: Rosita Elvira Alcantara Poma
  Tipo: Tesi di Master
Master in GESCOM - Gestione e Sviluppo della Conoscenza nell’area delle Risorse Umane
Anno: 2011
Docente/Relatore: Giuditta Alessandrini
Istituito da: Università degli Studi Roma Tre
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 24

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

management
formazione
competenze
cultura
latinoamericano
imprenditori
inmigrazione

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi