Skip to content

Un progetto di storytelling transmediale applicato al caso di cronaca giudiziaria Sutter-Bozano

Informazioni tesi

  Autore: Gaia Corradino
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Culture e Civiltà
  Corso: Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo
  Relatore: Maurizio Corte
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 140

La presente tesi è frutto di un progetto di lavoro eseguito in team e cominciato, per la sottoscritta, nell’ottobre 2019, ma già ideato e avviato in precedenza. Il termine della stesura non coincide con il termine del lavoro a cui si riferisce, bensì espone parte di esso in quanto continua ad essere in corso d’opera. Non è possibile definirne fin d’ora la sua realizzazione completa. Si tratta, dunque, di un lavoro totalmente inedito.
Nel primo capitolo verrà illustrato un quadro piuttosto ampio ma necessario dell’ambito a cui il lavoro è contestualizzato riguardante il transmedia storytelling, con un apporto bibliografico ed esempi concreti coerenti, per tentare un approccio semplice ma non banale ai meno avvezzi del campo. Nello specifico, è stato utilizzato un ordine logico e ragionato per la spiegazione delle singole definizioni di transmedia e di storytelling, le loro origini storiche, il loro sviluppo, i loro ambiti di azione, i metodi e le tecniche di applicazione, per comprendere al meglio il campo mirato del transmedia storytelling.
A seguire, il secondo capitolo sarà completamente dedicato alla presentazione del caso di cronaca giudiziaria in questione – il cosiddetto “universo base” o storyworld, per usare i termini tecnici specifici del campo transmediale – in quanto punto di partenza e senza il quale nulla di tutto questo lavoro si sarebbe mai realizzato. Tale argomento si basa sul libro universitario Il Biondino della Spider Rossa. Crimine, giustizia e media , al momento considerato come l’unica pubblicazione esauriente e dettagliata in termini di indagine sulla vicenda, che racchiude tutti i punti di vista necessari alla comprensione approfondita di un caso giudiziario: storico-fattuale, medico-legale, psico-criminologico e mediatico.
La parte più pratica del lavoro è raccolta nel terzo capitolo, che si suddivise in due momenti: per la parte di ricerca di tipo quantitativo, si è deciso di prendere in esame l’analisi di un questionario d’indagine, per sottoporlo ad alcuni partecipanti sul finire dell’estate 2020, con l’obiettivo di rilevare e verificare le opinioni di un potenziale pubblico, in particolare quello appassionato di cronaca nera e giudiziaria, e le loro modalità di fruizione dei settori di interesse. Per la parte di ricerca di tipo qualitativo si è deciso di studiare e stilare una profilazione di tre potenziali lettori ideali specifici dell’audience di riferimento, per sottoporli anch’essi ad alcuni partecipanti, con l’obiettivo di ricevere un feedback reale ed effettivo sull’orientamento di tali profili.
Infine, il quarto ed ultimo capitolo verte sull’applicazione concreta del transmedia storytelling ad un caso giudiziario – riferendosi, in questa sede, a quello di Sutter-Bozano –: viene stilato un progetto transmediale con un quadro generale di tutte le fasi dei diversi prodotti – o, per meglio dire, degli “universi paralleli” – sia quelli attualmente in corso di elaborazione sia quelli in fase di realizzazione più tangibile.
L’approccio utilizzato per questa tesi è stato quello di mostrare nel modo più chiaro possibile il lungo percorso evolutivo, teorico e pratico, in cui si stanno sviluppando le singole opere inedite del progetto transmediale in questione: dalle semplici idee astratte che erano all’inizio, alla loro creazione concreta e reale nel corso del tempo, avvalendosi di strumenti informatici, di personali conoscenze e competenze pregresse e del costante impegno del team coinvolto nel lavoro.

Informazioni tesi

  Autore: Gaia Corradino
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Culture e Civiltà
  Corso: Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo
  Relatore: Maurizio Corte
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 140

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE La presente tesi è frutto di un progetto di lavoro eseguito in team e cominciato, per la sottoscritta, nell’ottobre 2019, ma già ideato e avviato in precedenza. Il termine della stesura non coincide con il termine del lavoro a cui si riferisce, bensì espone parte di esso in quanto continua ad essere in corso d’opera. Non è possibile definirne fin d’ora la sua realizzazione completa. Si tratta, dunque, di un lavoro totalmente inedito. Nel primo capitolo verrà illustrato un quadro piuttosto ampio ma necessario dell’ambito a cui il lavoro è contestualizzato riguardante il transmedia storytelling, con un apporto bibliografico ed esempi concreti coerenti, per tentare un approccio semplice ma non banale ai meno avvezzi del campo. Nello specifico, è stato utilizzato un ordine logico e ragionato per la spiegazione delle singole definizioni di transmedia e di storytelling, le loro origini storiche, il loro sviluppo, i loro ambiti di azione, i metodi e le tecniche di applicazione, per comprendere al meglio il campo mirato del transmedia storytelling. A seguire, il secondo capitolo sarà completamente dedicato alla presentazione del caso di cronaca giudiziaria in questione – il cosiddetto “universo base” o storyworld, per usare i termini tecnici specifici del campo transmediale – in quanto punto di partenza e senza il quale nulla di tutto questo lavoro si sarebbe mai realizzato. Tale argomento si basa sul libro universitario Il Biondino della Spider Rossa. Crimine, giustizia e media 1 , al momento considerato come l’unica pubblicazione esauriente e dettagliata in termini di indagine sulla vicenda, che racchiude tutti i punti di vista necessari alla comprensione approfondita di un caso giudiziario: storico-fattuale, medico-legale, psico-criminologico e mediatico. La parte più pratica del lavoro è raccolta nel terzo capitolo, che si suddivise in due momenti: per la parte di ricerca di tipo quantitativo, si è deciso di prendere in esame l’analisi di un questionario d’indagine, per sottoporlo ad alcuni partecipanti sul finire dell’estate 2020, con l’obiettivo di rilevare e verificare le opinioni di un potenziale pubblico, in particolare quello appassionato di cronaca nera e giudiziaria, e le loro modalità di fruizione dei settori di interesse. Per la parte di ricerca di tipo qualitativo si è deciso di studiare e stilare una profilazione di tre potenziali lettori ideali specifici dell’audience di riferimento, per sottoporli anch’essi ad alcuni partecipanti, con l’obiettivo di ricevere un feedback reale ed effettivo sull’orientamento di tali profili. Infine, il quarto ed ultimo capitolo verte sull’applicazione concreta del transmedia storytelling ad un caso giudiziario – riferendosi, in questa sede, a quello di Sutter-Bozano –: viene stilato un 1 Maurizio Corte, Laura Baccaro, Il Biondino della Spider Rossa. Crimine, giustizia e media, Bari, Cacucci Editore, 2018.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cronaca nera
storytelling
transmedia storytelling
cronaca giudiziaria
transmedia
caso sutter-bozano
progetto transmediale
lorenzo bozano
biondino della spider rossa
milena sutter

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi