Skip to content

Value investing; aspetti teorici ed applicazioni pratiche

Informazioni tesi

  Autore: Alessio Nencini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Siena
  Facoltà: Economia e Gestione degli Intermediari Finanziari (EGIF)
  Corso: Scienze dell'economia
  Relatore: Maurizio Pompella
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 128

La prima parte di questa ricerca esamina i fondamenti teorici del Value investing e le obiezioni sollevate da questo approccio riguardo alle teorie economiche ortodosse. Alla figura dell’investitore razionale, associabile al metodo Value, è stata spesso contrapposta quella dello speculatore; quest’ultimo visto come un operatore che ripudia in tutto o in parte l’analisi fondamentale e, utilizzando approcci differenti, cerca di ottenere rapidi guadagni, spesso sacrificando la stabilità ed avendo una visione orientata al breve termine. Nella prima sezione quindi, oltre ai fondamenti del Value investing, verrà tracciata anche una sostanziale differenza tra speculatore ed investitore; verranno, inoltre, individuate le varie tipologie di Value investor.
Nel secondo capitolo verrà esaminato quello che è considerato l’approccio complessivo con il quale un Value investor deve guidare le proprie decisioni di investimento. In particolare, verranno viste le voci principali che l’investitore prende in considerazione in riferimento al bilancio, al conto economico ed al rendiconto finanziario. Grazie a questa analisi sarà possibile per l’investitore comprendere la natura della società, i punti di forza, le debolezze e potersi così formare un punto di vista circa le prospettive future. In questo percorso verranno poi analizzati i metodi di valutazione delle grandezze di bilancio ed approcci volti a determinare il valore intrinseco di una società che, unitamente al concetto di margine di sicurezza, guidano la decisione di investimento. La parte finale consisterà nell’applicazione pratica delle teorie Value; incentrandosi sulle precedenti ricerche riguardanti le differenze di rendimento Value e Growth, verrà svolto un test empirico. Lo scopo principale di questo lavoro è di analizzare in maniera approfondita l’approccio Value, confrontando poi i rendimenti con il metodo Growth. Il Value investing è una strategia di investimento che può essere considerata altamente correlata con attitudini umane quali pazienza e volontà di conoscere profondamente le variabili economiche responsabili delle performance; in generale, la capacità di evitare certi comportamenti che possono portare gli investitori a vendere in periodi di depressione dei prezzi e comprare in periodi di “bull-market”; comportamento, quest’ultimo, che può essere ritenuto l’esatto opposto di quello che dovrebbe fare un Value investor.

Informazioni tesi

  Autore: Alessio Nencini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Siena
  Facoltà: Economia e Gestione degli Intermediari Finanziari (EGIF)
  Corso: Scienze dell'economia
  Relatore: Maurizio Pompella
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 128

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
22 1.3 Value investing; le obiezioni Fino ad ora abbiamo parlato di possibilità di valutare stock sovra/sottovalutati dal mercato. Questa possibilità comporta il rifiuto di una importante assunzione economica: la teoria dei mercati efficienti. Se infatti il prezzo riflettesse in maniera esatta tutte le informazioni su di un titolo, l’aggiustamento del prezzo in seguito ad una nuova informazione sarebbe talmente rapido ed efficiente che non consentirebbe di poter trarre vantaggio da un temporaneo mispricing. In realtà, però, sia le linee teoriche che le evidenze empiriche danno spazio ad una discussione riguardo l’efficienza del mercato in tal senso. 1.3.1 La Teoria dei mercati efficienti La teoria dei mercati efficienti (Efficient market theory, da qui in avanti EMT) si basa sulla seguente assunzione: i prezzi riflettono in maniera completa tutte le informazioni disponibili in relazione all’azione considerata 57 . Questa forte ipotesi, di fatto, renderebbe inutile il processo di analisi fondamentale; questo perché, in un mercato simile, gli operatori non potrebbero effettivamente utilizzare il processo di analisi per valutare la possibilità di un mispricing da parte del mercato in relazione ad un titolo azionario. E la motivazione, seguendo questa teoria, è piuttosto intuitiva; l’aggiustamento dei valori azionari sarebbe talmente rapido che non permetterebbe a nessun operatore di poter utilizzare qualunque informazione disponibile così da poter beneficiare di un discostamento tra valore intrinseco e prezzo di mercato. 56 Damodaran, A. [2012], p. 15 , [As he has pointed out, he does not buy stocks for the short term but businesses for the long term] 57 Fama, E. [1991], p. 1575

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

finanza
growth
value
analysis
econometrics
yield
warren buffett
value investing
value investor
analisi titoli

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi