Skip to content

La Mass Customization e il comportamento del consumatore: un'analisi attraverso l'economia comportamentale. Il Project ARA di Google e il ''Modular Electronic Device''

Informazioni tesi

  Autore: Luca Quaglieri
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia, Finanza e Diritto d'impresa
  Relatore: Bernardino  Quattrociocchi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 90

Analisi critica del paradigma della Mass Customization all'interno dei postulati dell'economia comportamentale. Studio del caso del Project ARA di Google.

La struttura dell'opera prevede dapprima un focus storico-concettuale in cui si analizzerà come lo studio dell'innovazione abbia da sempre attirato i più illustri pensatori e di come ognuno di loro, in relazione al contesto e al momento storico, ne ha accentuato e sottolineato aspetti diversi di un solo fondamentale fenomeno. Successivamente, si esporranno le definizioni attuali di innovazione con le relative nomenclature atte a definire e misurare un fenomeno fortemente trasversale. Nel secondo capitolo, invece, si introdurrà il paradigma produttivo della mass customization, cercando di ripercorrere le modalità attraverso le quali l'innovazione è riuscita a far emergere e da cosa sia emersa la necessità di un tale processo, tentando di spiegarne i caratteri innovativi e i "punti di rottura" con le precedenti produzioni. Procedendo, si cercherà di osservare come la modular production permetta al produttore l'applicazione della personalizzazione in un mercato di massa, osservando in particolar modo come un ruolo fondamentale sia esercitato dall'interazione tra il produttore e il consumatore nel processo produttivo e d'acquisto. Continuando, attraverso gli assiomi della moderna economia comportamentale, si tenterà di analizzare come il consumatore fronteggia l'elevata varietà portata dalla stessa mass customization, e di come la sua percezione dell'utilità del prodotto sia figlia di prospettive ed atteggiamenti che sfuggono al controllo dello stesso consumatore.
Infine, si introdurrà un caso di studio, concretizzando il percorso d'analisi dei capitoli precedenti, discutendo del Project ARA di Google e della sua modular vision nell'elettronica di consumo. In particolare, si analizzerà il settore con un'analisi tecnica di mercato, ricercando le motivazioni per cui una visione modulare possa costituire un nuovo dominant design del settore, e successivamente si esporrà il progetto brevettato dalla società americana, sottolineando gli aspetti chiave e le forti difformità dagli attuali smartphone che ne evidenziano i caratteri innovativi.

Informazioni tesi

  Autore: Luca Quaglieri
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia, Finanza e Diritto d'impresa
  Relatore: Bernardino  Quattrociocchi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 90

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE La visione di un futuro innovativo ha da sempre accompagnato il progredire delle conoscenze dell’uomo che, fin da quando ne ha “memoria”, ha orientato le proprie azioni e i propri pensieri ad un costante miglioramento delle capacità tecnologiche. Proprio la tecnologia e il suo viscerale rapporto con l’innovazione hanno permesso e permettono ancora all’uomo di spostare sempre più avanti i propri obiettivi rappresentando, di fatti da sempre, una “sfida” da non perdere con sé stesso. Lo stesso concetto d’innovazione tuttavia è mutato nel corso del tempo insieme ai cambiamenti della società in cui agisce, così come è cambiata anche l’interazione che l’uomo ha con la tecnologia, passando da una visione di mero strumento ad un rapporto di pura necessità. Ma quali sono le necessità dell’utilizzatore? E questo come ne ottiene un’utilità? Se un prodotto realizzato secondo un approccio di mass production vive una “natura” standardizzata, come può sopperire ai differenti bisogni dei consumatori? E, allo stesso tempo, come si comporta il consumatore quando gli viene data l’opportunità di personalizzare? Alla base di queste domande di ricerca vi è l’affascinante osservazione del comportamento degli operatori economici e, più specificatamente, del consumatore, in quanto nella più classica e tradizionale delle “inquadrature” che la scienza economica fa di questo, tende a considerarlo come “essere perfetto” nella sua capacità di informarsi, pensare, agire e decidere, scevro e “freddo” da ogni possibile distorsione. Ma, in realtà, già una semplice considerazione del modo di agire dell’uomo apre a forti critiche di questa visione, mettendo in discussione quella considerazione di “razionalità perfetta” del consumatore, tipica dell’economia tradizionale e della sua teoria del consumatore. Ad esempio, uno studio 1 sui consumatori americani ha evidenziato che essi tendono ad acquistare assicurazioni per proteggersi dalla rottura del proprio smartphone anche se la probabilità che questo evento accada è molto bassa. La stessa tendenza non è documentata rispetto a rischi più importanti e più probabili. Risultati come questi hanno messo in crisi le teorie economiche che spiegavano il comportamento degli individui rispetto al modo in cui quest’ultimi tendono a fare valutazioni e a prendere decisioni, dimostrando un atteggiamento in forte contrapposizione con la teoria tradizionale. Ciò che si tenterà di analizzare in questo scritto è il rapporto che l’uomo, non solamente ha con l’innovazione e la tecnologia, ma il modo con cui questo personalizza e definisce il suo prodotto ideale, la sua tecnologia tipo, concretizzando scelte e decisioni lungo un processo interattivo con il produttore. Si cercherà di osservare il suo comportamento in relazione al crescere della varietà di 1 R. H. Thaler, R. Sunstein, Nudge. La spinta gentile: la nuova strategia per migliorare le nostre decisioni sul denaro, salute, felicità, Feltrinelli, Milano, 2014, pag. 89-90

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

innovazione
google
mass customization
dominant design
economia comportamentale
modular production
project ara

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi