Skip to content

Il manifesto come strumento della propaganda nazista

Estratto della Tesi di Elisa Casagrande

Mostra/Nascondi contenuto.
16 prassi del nazismo. Il regime significò da un lato persecuzione e violenza, dall’altro seduzione e fascinazione perché sin dall’inizio quasi tutti i gruppi sociali, gli interessi politici e le speranza collettive furono in qualche modo sostenuti e alimentati dal regime nazionalsocialista. 11 All’incredibile consenso della maggioranza della popolazione nei confronti del regime nazista, contribuirono anche i notevoli successi, che Hitler ottenne in politica estera, a differenza dei suoi predecessori democratici. Ciò permise a Hitler di nascondere quel che realmente si celava dietro le iniziative del Terzo Reich in politica estera. L’obiettivo che il Führer aveva in mente fin dagli albori del suo cancellierato, era la grande guerra e con essa non solo la revisione del Trattato di Versailles ma anche la conquista dello spazio vitale per il suo popolo e il dominio mondiale del popolo tedesco considerato il “popolo eletto”. Hitler aveva fin da subito dichiarato le sue intenzioni ai comandanti dell’esercito a proposito della “conquista di nuovo spazio vitale ad Est e della sua germanizzazione senza riserve”. Con abilità tattica Hitler aveva lanciato segnali di disponibilità ad una politica d’intesa con le potenza straniere, smorzando le reazioni critiche e ostili delle democrazie occidentali alla “presa del potere”, mentre già procedeva nei preparativi di guerra. Le elezioni del 13 maggio 1935 nella Saar in seguito alle quali ci fu il ritorno della regione nel Reich, e l’accordo navale tedesco-britannico del 18 giugno 1935 sancirono il successo politico di Hitler, mentre le potenze occidentali si preparavano alla ritirata. Questa impressione prese maggior peso quando, il 16 marzo 1935, Hitler violò le clausole imposte dal Trattato di Versailles e annunciò il riarmo tedesco. Nel 1936 la Wehrmacht occupava la Renania, dichiarata zona smilitarizzata, senza che Inghilterra e Francia intervenissero. Nello stesso anno venne creata l’”asse Roma-Berlino” che si trasformò poi, nel 1939, in “Patto d’acciaio” con Mussolini. Il Führer stipulò inoltre il patto Anti-Comintern con il Giappone, evidenziando il carattere antisovietico del regime nazista. Già nel 1936 i preparativi per una guerra imminente erano stati avviati, da questo momento in poi la pianificazione economica e la produzione erano orientate al conflitto imminente. Il 12 marzo 1938 l’esercito tedesco invase l’Austria, quando era evidente che Inghilterra e Italia non sarebbero intervenute. L’annessione dell’Austria alla Germania fu accolta con grande entusiasmo dalla popolazione tedesca e da gran parte 11 G. Sabbatucci, V. Vidotto, Storia contemporanea, Il Novecento, Roma-Bari, Laterza, 2002, pp. 116- 117.
Estratto dalla tesi: Il manifesto come strumento della propaganda nazista

Estratto dalla tesi:

Il manifesto come strumento della propaganda nazista

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Elisa Casagrande
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Relazioni pubbliche e pubblicità
  Relatore: Iris Jammernegg
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 135

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi manifesti
comunicazione
comunicazione politica
germania
germania 1933-1945
germania nazista
goebbels
hitler
manifesti
manifesti elettorali
nazismo
nsdap
partito nazionalsocialista
poster nazisti
propaganda
propaganda nazista
regime nazista
reich
seconda guerra mondiale
ss
storia
totalitarismi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi