Skip to content

Studio di pesi in vetro di epoca fatimide mediante microspettroscopia di fluorescenza di raggi X

Estratto della Tesi di Valeria Lovera

Mostra/Nascondi contenuto.
Le monete di riferimento erano il dinar d’oro, il dirham d’argento, più raramente il fuls di rame. Nonostante il dominio islamico all’epoca fosse molto vasto, il sistema di monetazione era lo stesso per tutti: era dunque necessario che tutte le monete avessero lo stesso valore, per evitare truffe, brogli e altri illeciti. Per limitare le pos- sibilità di frodi, il califfo nominava un funzionario addetto al controllo del reale peso dei campioni di riferimento, come narrato, in forma romanzata, da Ghitani Gamal nel suo testo “Zayni Barakat. I misteri del Cairo” (GHITANI, 2006). Le monete, proprio per permettere uno scambio equo, avevano valori di massa sta- biliti, riportati in Tabella 1.1. Come si può evincere dai valori in Tabella 1.1, un certo margine di tollerabilità che è necessario concedere ai valori di massa riportati in certi casi può portare ad una non corretta identificazione per monete di massa simile, come il quarto di dinar (1.12 g) e il mezzo dirham (1.44 g). Il sistema di misura impiegato spesso faceva riferimento all’unità di misura del ca- rato, valutato come circa 0.2 grammi oppure come 3.03 grains, dove un grain equi- vale a 0.0648 grammi. In alternativa al carato, esisteva il Kharubah, probabilmente con lo stesso valore del carato (ROGERS, 1878). I pesi vitrei erano prodotti tramite punzonatura a caldo, poco prima del raffredda- mento del vetro fuso (D’ANGELO, 2005). I rinvenimenti di tali oggetti non sono stati effettuati solo in terra egiziana, bensì su tutto il territorio di dominazione islamica tra il VII e l’XI secolo. Sono numerosi, infatti, ritrovamenti di pesi vitrei in Sicilia, dove l’influenza araba, specialmente fa- timide, è attestata per diverso tempo. I pesi di produzione siciliana, tuttavia, pre- sentano differenze stilistiche, legate alla scrittura della leggenda che risultava in caratteri ineleganti e con errori di scrittura (D’ANGELO, 2005). Per quanto riguarda la produzione, i maggiori emissari di questo tipo di oggetti sono stati i califfi fatimidi, che regnarono dal 909 fino al 1171. Questo dato è avva- lorato dal confronto tra diverse collezioni di pesi vitrei dove la maggior parte dei campioni è proprio di produzione fatimide. Nel caso specifico, il corpus di reperti più 19 Tabella 1.1. Massa delle diverse valute in uso nei Paesi islamici del X-XII secolo
Estratto dalla tesi: Studio di pesi in vetro di epoca fatimide mediante microspettroscopia di fluorescenza di raggi X

Estratto dalla tesi:

Studio di pesi in vetro di epoca fatimide mediante microspettroscopia di fluorescenza di raggi X

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Valeria Lovera
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico
  Relatore: Piero Mirti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 123

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pesi vetro
glass
islamic
micro xrf
weights
vetro

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi