Skip to content

Il caso FIAT. Presupposti economici e contenuti della vertenza giuridico-sindacale nel quadro delle relazioni industriali

Estratto della Tesi di Sandro Stano

Mostra/Nascondi contenuto.
9 Rispetto ai 59.559 milioni di euro di ricavi totali del gruppo,ben 23.609 milioni sono introiti Chrysler realizzati più che altro nell’area NAFTA (North American Free Trade Agreement), comprensiva di Stati Uniti,Canada e Messico. Un’evidenza contabile quest’ultima che rende giustizia alla politica delle acquisizioni e della costituzione di joint venture adottata negli ultimi anni. In effetti, aldilà del mercato italiano, da cui si ottiene solo il 15,5% dei ricavi totali, e di quello europeo (esclusa l’Italia) da cui si trae il 20,7% , per un totale del 36,2%, la quota più importante degli introiti riportati nel bilancio consolidato del gruppo,il 63,8%, maturano nell’area geografica -commerciale del resto del mondo. 7 Dunque,seppure è lecito discutere intorno al minor potere di mercato a livello globale detenuto da Fiat rispetto alle altre case e sulle cause che lo determinano, non è plausibile d’altra parte mettere in discussione i benefici derivanti dalla politica strategica adottata negli ultimi anni ,in direzione della costruzione di nuovi stabilimenti in giro per il mondo e di costituzione di importantissime joint venture ,alleanze produttive con operatori dell’offerta di componentistica e con gli stessi competitors. Ciò che induce il management aziendale verso una simile politica, differente ed implementata rispetto a quella degli anni 90, impostata sulla world car, è proprio la prospettiva di un mercato globale dell’auto entro il quale nei prossimi anni sopravviverà solo chi sarà in grado di mantenere volumi produttivi talmente importanti da determinare condizioni essenziali e consequenziali di: -ottenimento di economie di scala; -ampiezza della gamma di prodotti offerti; -copertura di tutte le aree di mercato. Ecco spiegato il beneficio derivante dall’integrazione di altri marchi,seppure spesso accompagnato dal mantenimento dell’essenziale differenziazione di brand. 8 L’esigenza primaria,alla quale Fiat vuole rispondere attraverso l’adozione di una simile linea strategica,peraltro simile a quella perseguita dai competitors, è dunque quella di penetrare le diverse aree di mercato assecondandone la domanda, non tralasciando il criterio economico essenziale della minimizzazione dei costi e della massimizzazione dei margini di profitto. I vantaggi infatti, si possono misurare non solo in termini di mero risultato economico,ma anche in termini di condivisione di know how e fondamentali tecnologie di produzione. Emblematici sono,in tal senso, le più importanti joint venture impostate negli ultimi anni,la più nota delle quali è quella realizzata con Chrysler Group attraverso il fondamentale apporto di fondi da parte dello stesso governo americano. 7 www.fiatspa.com 8 G. Volpato “L’araba fenice dell’industria automobilistica mondiale” in “economia e lavoro”n.2 anno XLV
Estratto dalla tesi: Il caso FIAT. Presupposti economici e contenuti della vertenza giuridico-sindacale nel quadro delle relazioni industriali

Estratto dalla tesi:

Il caso FIAT. Presupposti economici e contenuti della vertenza giuridico-sindacale nel quadro delle relazioni industriali

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Sandro Stano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze dell'amministrazione
  Relatore: Lauralba Bellardi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 33

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fiat
contratti collettivi
relazioni industriali
caso fiat
art.8
contratti aziendali
condotta antisindacale
statuto dei lavoratori
art. 19
fabbrica italia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi