Skip to content

Lorenzo Costa il giovane alla corte di Guglielmo Gonzaga: la Camera dello Zodiaco nel Palazzo Ducale di Mantova

Estratto della Tesi di Tiziana Bacco

Mostra/Nascondi contenuto.
9 maggiore clemenza dal Duca che invece diede inizio alle esecuzioni. L’8 Maggio 1571 fu chiesta al Savoja ed ottenuta la convalida dell’atto di rinuncia alla giurisdizione di Casale del Settembre 1569. § 1.6 GUGLIELMO DUCA DI MONFERRATO. ELEZIONE DEL TERRITORIO A DUCATO. Nuovo prestigio si sarebbe assommato al nome di Guglielmo Gonzaga con la sua elezione da parte dell’Imperatore Massimiliano a I Duca del Monferrato. 8 Tale nomina e la ricchezza che ne sarebbe derivata non avrebbe potuto non impensierire i principi vicini se il Monferrato non si fosse trovato tanto distante da Mantova. Emanuele Filiberto protestò in quanto il definitivo riconoscimento dell’imperatore dei diritti dei Gonzaga avrebbe leso i suoi interessi, consistenti nel controllo sul Monferrato cui non voleva rinunciare. Guglielmo tentò di neutralizzare la sempre crescente importanza di Emanuele Filiberto, ma nonostante ciò quest’ultimo riuscì a ritardare il recapito del privilegio dell’erezione di Monferrato a Ducato. Solo il 23 Gennaio 1575 i due ambasciatori, Cavriani e Mondini, recarono il documento in Mantova e l’incoronazione di Guglielmo avvenne nella chiesa di Santa Barbara. Solo la morte di Emanuele Filiberto (1580) riuscì a placare i timori del Duca di un attacco armato il che lo portò per un lungo tempo a ricercare presso il Re di Spagna uno scambio del Monferrato con il Cremonese, affare che gli avrebbe garantito un’estensione territoriale ed un’egemonia su di un territorio maggiormente collegato al ducato mantovano. Guglielmo propose delle permute parziali che gli avrebbero consentito intanto di congiungere Mantova e Monferrato senza passare dai territori appartenenti al Re. Combatterà per ottenere ciò tutta la vita cercando di rassicurare Filippo II della sua buona fede e che Cremona, nelle sue mani, sarebbe stata potente baluardo della difesa di Milano, ancora che il possesso del Monferrato avrebbe assicurato al Re il controllo sui Savoja e francesi, che il territorio monferrino uguagliava per diritti e fertilità del suolo quello cremonese, cosa tra l’altro non vera. 9 I suoi sforzi furono vani: la città di Cremona non fu mai ceduta alla corte di Madrid ed inoltre l’eccessiva durata delle contrattazioni non potendo rimanere a lungo segreta ingelosì i principi italiani che, timorosi della potenza dei Gonzaga, tentarono di opporsi ad un eventuale e pericolosa unificazione dei due territori. L’opposizione maggiore si ebbe dal Savoja che preferiva naturalmente che il Monferrato rimanesse in mani deboli, da cui avrebbe potuto facilmente strapparlo data la distanza dal ducato padre e dalla Francia, a sua volta interessata a mantenere nelle sue stesse mani la via d’accesso all’Italia. Come abbiamo visto la Francia, per avanzare pretese sul Monferrato, rimaste inascoltate, si servì anche di Lodovico, fratello del Duca. La morte del Savoja pose fine alla paura di Guglielmo di un’azione armata. Successe ad Emanuele Filiberto, Carlo Emanuele con cui i rapporti furono molto diversi, tanto che si parlò addirittura di un accordo per realizzare il matrimonio del principe con una figlia di Guglielmo, accordo che pur non concludendosi non implicò nessun risentimento tra i due, anzi portò ad una serena relazione tra lo stato sabaudo e gonzaghesco. Guglielmo scelse per il figlio Vincenzo come sposa Margherita, figlia di Alessandro Farnese principe di Parma. Le nozze ebbero luogo il 2 Marzo 1581 con l’ingresso di Margherita in Mantova il 30 Aprile. Il 8 Secondo il Fochessati il titolo Guglielmo lo ebbe per mano dello stesso imperatore. Il Diploma si trova nell’archivio di stato di Torino e data 3 Dicembre 1573 (Monferrato, Mazzo 4, n.2) 9 Ciò è dimostrato da alcune tabelle contenute in un fascicolo già citato in cui si individuano le grandi differenze di reddito che sono rilevate e firmate in Tabella da – Mercantelio Tartaglioni ragionato – anno 1584.
Estratto dalla tesi: Lorenzo Costa il giovane alla corte di Guglielmo Gonzaga: la Camera dello Zodiaco nel Palazzo Ducale di Mantova

Estratto dalla tesi:

Lorenzo Costa il giovane alla corte di Guglielmo Gonzaga: la Camera dello Zodiaco nel Palazzo Ducale di Mantova

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Tiziana Bacco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1987-88
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Iconografia ed iconologia
  Relatore: Claudia Cieri Via
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 165

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

mantova
cielo
carro
lorenzo costa il giovane
segni zodiacali
palazzo ducale
diana luna
camera dello zodiaco
efemeridi
guglielmo gonzaga

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi