Skip to content

La traduzione del Satyricon attribuita ad Oscar Wilde

Estratto della Tesi di Fabiola Bartolucci

Mostra/Nascondi contenuto.
  10   Le  interpolazioni  di  Nodot  e  di  Marchena  si  ritrovano  da  sole  o  combinate  tra  loro   in  diverse  traduzioni  in  lingue  moderne   del  Satyricon.  In  francese  abbiamo  le  trad u-­‐ zioni  di  Dujardin , 10   di  Durand  (che  oltre  a  esserne  l’autore  è  anche  l’editore) , 11   di  H e-­‐ guin  de  Guerle , 12   che  inserisce  i  frammenti  tra  parentesi  uncinate  e  sente  comunque   l’esigenza  di  correggere   la  traduzione   nodotiana  del  testo   latino  originario   in   quanto   –   a  suo  giudizio   –  non  ne  riproduce  lo  spirito  e  lo  stile,  e  di  Baillard . 13   In  lingua  italiana   abbiamo  le  traduzioni  di  Vincenzo  Lancetti  e  Umberto  Limentani . 14   In  lingua  inglese,   le  traduzioni  che  hanno  inserito  i   frammenti  nodotiani  sono   quelle  di  Barnaby , 15   che   nel  1708  fu  rivista  da  Wilson,  che  ne  modificano  lo  stile,  il  vocabolario  e d  epurano  i   temi  più  scabrosi.  Degna  di  menzione,  anche  se  alquanto  successiva,  quella  di  J.  Fir e-­‐ baugh 16   del  1922,  nella  quale  ritrov iamo  sia  i  supplementi  nodotiani,  sia  quelli  di  Ma r-­‐ chena.     In  questo  lavoro,  mi  interesserò  ad  una  traduzione  inglese  in  particolare,  edita  nel   1902  a  Parigi  da  Charles  Carrington  e  attribuita  a  Sebastian  Me lmoth  (pseudonimo  di   Oscar  Wilde ). 17  Questa  traduz ione  è  particolarmente  interessante  in  primo  luogo  pe r-­‐                                                                                                                 10   Bénigne  Dujardin,   Satyre   (La  Haye,  1742).   11   Pétrone,   Satire  de  Pétrone,  Chevalier  Romain.  Nouvelle  traduction,  par  le  Citoyen  D.  ** ***,  2  vol.  (Paris:   Durand,  1803).   12   Pétrone,   Le  Satyricon  de  T.  Pétrone.  Traduction  nouvelle,   cit.   13   Pétrone,   Oeuvres  complètes  avec  la  Traduction  en  Frnaçais,  par  M.  Baillard,     publiées  sous  la  Direction   de  M.  Nisard   (Paris:  Dubochet,  1842).   14   Petronius  Arbiter,   Satire  /  di  Tito  Petronio  Arbitro ;  volgarizzate  ed  annotate  da  Vincenz o  Lancetti ;   con  l’aggiunta  dei  Frammenti  tradotti  da  Marcello  Tommasini ;  e  di  due  saggi  di  un  nuovo  volgarizz a-­‐ mento  di  Petronio  per  Luigi  Carrer  ed  Antonio  Cesari  (Milano:  G.Daelli,  1863).  Petronius  Arbiter,   Satyri-­‐ con :  romanzo  di  a vventure  e  di  costumi  /  Petronio  Arbitro;  versione  di  Umberto  Limentani  (Genova:   Formiggini,  1912).     15   Petronius,   The  Satyr  of  Titus  Petr.  Arbr.  its  Fragments  recovered  at  Belgrade  trasl.  into  E nglish  by  Will.   Barnaby  and  another  Hand.  (London:  Sam.  Briscoe,  16 94).  Occorre  distinguere  questa  traduzione  dalle   altre  perché  probabilmente  Barnaby  nel  1694  non  era  ancora  venuto  a  conoscenza  della  falsificazione   di  Nodot ;  la  ricordiamo  come  la  più  antica  traduzione  in  i nglese  che  incorpora  i  frammenti  di  Belgrado   –     può  essere  stata  utilizzata  come  testo  di  rif erimento  nell’edizione  di  Carrington .   16     W.C.  Firebaugh,   The  Satyricon  of  Petronius  Arbiter.  Complete  and  unexpurgated  translation  by  W.  C.   Firebaugh,  in  which  are  in corporated  the  forgeries  of  Nodot  and  Marchena,  and  the  readings  introduced   into  the  text  by  De  Salas  (New  York:  Boni  and  Liveright,  1922).  Una  nota  in  calce  ci  avverte  che  questa   edizione  era  stata  pubblicata  per  sottoscrizione  e  strettamente  limitata  a   1257  copie,  di   cui  1200  già   prenotate.   17   In  un  telegramma  a  Ross  del  19  maggio  1897   –    vd.  Masolino  D’Amico,  (a  c.  di),   Vita  di  Oscar  Wilde   attraverso  le  lettere  (Torino:  Einaudi,  1997).  p.  382,  Wilde  si  firma  Sebastian  Melmoth.  In  una  lettera   precedente,  datata  6  aprile ,  Wilde  aveva  citato  il  titolo  di  uno  dei  romanzi  gotici  scritti  da  un  suo  pr o-­‐ zio,  C.R.  Maturin,  che  si  intitolava  ap punto  Melmoth  the  Wanderer .    Da  questa  lettera  si  può  seguire   l’associazione  di  idee  che  portò  Wilde  a  coniare  il  suo  pseudonimo:  ”[…]Tuttavia  mi  ha  interessato  v e-­‐ dere  come  il  Melmoth  del  mio  prozio  e  la   Sidonia   di  mia  madre  siano  stati  due  fra  i  libri  che   hanno  aff a-­‐ scinato  la  sua  (Wilde  si  riferisce  a  M.  Rossetti,  di  cui  stava  leggendo  in  carcere  l’epistolario)  giovine z-­‐ za[…]”(p.  355).  Ross  stesso,  in  seguito,  suggerì  a  Wilde  di  prendere  il  nome  di  quel  personaggio  erra n-­‐ te.  Il  nome  Seb astian  fu  un’aggiunta   dello  scrittore,  probabilmente  derivato  dall’idea  di  s.  Sebastiano   martire.    
Estratto dalla tesi: La traduzione del Satyricon attribuita ad Oscar Wilde

Estratto dalla tesi:

La traduzione del Satyricon attribuita ad Oscar Wilde

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabiola Bartolucci
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi dell'Aquila
  Facoltà: Lettere
  Corso: Lettere
  Relatore: Lucio Ceccarelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 64

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

traduzioni
oscar wilde
petronio
satyricon
charles carringhton
editoria pornografica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi