Skip to content

Auguste Choisy: le cupole seriali nell'architettura di Mimar Sinan

Estratto della Tesi di Francesco Ciprian

Mostra/Nascondi contenuto.
13 Francesco Ciprian Tesi di laurea, a.a. 2013/2014 Auguste Choisy: le cupole seriali nell’architettura di Mimar Sinan Università degli Studi di Udine Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura Corso di Laurea Magistrale in Architettura Relatore: Paola Sonia Gennaro Correlatore: Diego Ersetig La massiccia produzione di Choisy 1 può essere considerata fondamentale per quanto concerne la storia dell’architettura per la sua vasta rappresentazione ed analisi grafica. I disegni e gli scritti di Choisy sono stati fondamentali agli studi dei suoi successori al punto da suscitare l’interesse e l’ammirazione di Le Corbusier, che definisce Histoire de l’Architecture, “il libro più degno mai scritto sull’architettura 2 ” . Queste considerazioni furono da lui espresse dopo aver studiato le lezioni di Choisy sull’architettura greca ed egiziana, che Le Corbusier considerò essenziali per la nascita di un’architettura moderna. Il fatto che un architetto del XX secolo, intento alla ricerca di una nuova e rivoluzionaria architettura, trovò ampio sostentamento negli scritti di un ingegnere e storico francese del XIX secolo, ci fa capire l’importanza e la ricchezza dell’opera di Choisy. Nelle sue approfondite ricerche Choisy si propone di dimostrare come ogni sistema costruttivo sia sempre stato impiegato in accordo con il carattere da attribuire all’architettura. La sua formazione ingegneristica si rivela nell’intento di dimostrare che la nascita di uno stile è subordinato ad una precisa corrispondenza tra tipologia architettonica, strutturale e tecnologica. Choisy decide quindi di analizzare solamente quei periodi che hanno saputo mettere in atto questa precisa relazione, tralasciando tutti gli altri ed escludendo l’architettura del XIX. I principi trasmissibili, a suo parere, sono contenuti solo nei precisi periodi storici che descrive e negli edifici che illustra. L’architettura greca e gotica, considerate da Choisy le arti di riferimento, occupano ampio spazio in Histoire de l’Architecture. Nell’architettura l’uomo è il principale fruitore degli spazi che devono quindi corrispondere ad esigenze funzionali. Lo spazio è definito da geometrie realizzate con materiali e precise tecniche costruttive. Choisy si propone di presentare la logica di costruzione e la mutua connessione dei singoli elementi che compongono un’architettura. La sua opera si pone in continuità con quella dei suoi predecessori Viollet-le-Duc e John Ruskin. Come era consuetudine nel XIX secolo, l’architettura è spesso sottoposta ad analogie organiche. Il paragone tra architettura ed anatomia è frequente e le opere di questi tre maestri sono corredate da disegni chirurgici che sezionano ed analizzano una costruzione in ogni suo aspetto, senza però mancare dall’essere accompagnati da descrizioni e considerazioni poetiche. I disegni di Choisy mostrano l’ossatura dell’edificio ed i sistemi statici che lo governano. La struttura, dal latino struhere, è una caratteristica predominante nell’analisi dell’ingegnere francese che scriverà: “la forma sta alla struttura come l’espressione all’idea 3 ”. Infatti egli analizzerà l’architettura di ogni epoca concentrandosi sulla relazione tra la costruzione e la sua forma e struttura. Gli architetti e ingegneri storici dell’epoca abbandonano la ricerca delle forme per concentrarsi sull’analisi della costruzione. I disegni di Choisy permettono un’ulteriore punto di riflessione, ovvero l’analisi spaziale dell’architettura. In Historire de l’Architecture, riguardo l’onestà strutturale, Choisy scrive: “La struttura non deve mai essere mascherata. Un architrave, un pilastro, non sono i luoghi appropriati per delle rappresentazioni simboliche. Bisogna conferire forme appropriate agli elementi resistenti, in funzione del ruolo svolto. I bassorilievi sono destinati a quelle parti in cui, la loro presenza, non nasconda o complichi la comprensione dell’intera costruzione. Alla scultura sono riservati i frontoni e le metope. Non si conosce alcuna architrave decorata 4 ”. L’opera
Estratto dalla tesi: Auguste Choisy: le cupole seriali nell'architettura di Mimar Sinan

Estratto dalla tesi:

Auguste Choisy: le cupole seriali nell'architettura di Mimar Sinan

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Ciprian
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Architettura
  Relatore: Paola Gennaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 174

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

architettura bizantina
architettura ottomana
madrasa
auguste choisy
mimar sinan
külliye atik valide
külliye şemsi ahmet paşa
complesso di şehzade mehmet
moschea mihrimah sultan
madrasa cağaoğlu rustem paşa

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi