Skip to content

Rievocazioni storiche in Abruzzo: destinazioni di successo per la destagionalizzazione dell'offerta turistica (La Festa dei Banderesi a Bucchianico; La Giostra cavalleresca a Sulmona; ''A la corte de lo governatore'' a Civitella del Tronto

Estratto della Tesi di Alessandra Del Signore

Mostra/Nascondi contenuto.
10 caratteristiche guglie alternate a solchi, presentano un interessante vegetazione; essa è costituita da specie arbustive dei terreni adiacenti come l’agropiro, graminacea molto fine e tenace, il carciofo selvatico, la ginestra, il cappero, l’astro spillo d’oro, la liquirizia e altri ancora. Tra la fauna delle aree calancate spiccano i passeriformi con la Sterpazzola, l’Occhiocotto ed il raro Canapino. I calanchi più spettacolari sono quelli di chiaramilla verso Chieti, detti “Ripe della spagnolo”, segnalati come “sito di importanza comunitaria”, con decreto del Ministero dell’Ambiente del 3 Aprile 2000 9 . Di rilievo anche quelli di “Pinninoli” e “Cacciatoli” sul torrente Focaro a ridosso di Roccamontepiano. Per quanto riguarda la città ed il suo assetto urbanistico, risale circa ai secoli XII e XIV, quando l’abitato divenne comune demaniale. Il centro attuale, posto alla sommità del colle, con la rinascimentale piazza Roma e le sue vie medievali, si sviluppa su quattro assi longitudinali e paralleli: corso Samuele Pierantonj, via S. Camillo De Lellis, via Vasari e via S. Bartolomeo; su queste si intersecano piccole e ripide traverse dette “rue”, un tempo destinate allo scolo delle acque meteoriche e domestiche 10 . Alle estremità degli assi troviamo Piazza Roma e la chiesa di S. Urbano, centri di aggregazione sociale e culturale, un tempo come oggi. Santo venerato a Bucchianico è S. Camillo, di cui c’è la casa natale visitabile ed il convento di S. Camillo fatto costruire da lui medesimo. La chiesa, adiacente al convento, in stile barocco, fu costruita tra il 1617 ed il 1642. La facciata, un semplice rettangolo in mattoni, in stile seicentesco, fu modificata più volte fino al 1921 come testimonia l’iscrizione posta sulla stessa. Al centro, in una nicchia, troviamo la statua del santo che riecheggia quella dello scultore Pietro Pacilli, posta in S. Pietro a Roma. L’interno, ad unica navata rettangolare, vede l’altare 9 Comune di Bucchianico, Bucchianico. Natura austera e profondo misticismo, Brandolini, Chieti, 2005, p. 29. 10 Idem, p. 7.
Estratto dalla tesi: Rievocazioni storiche in Abruzzo: destinazioni di successo per la destagionalizzazione dell'offerta turistica (La Festa dei Banderesi a Bucchianico; La Giostra cavalleresca a Sulmona; ''A la corte de lo governatore'' a Civitella del Tronto

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Del Signore
  Tipo: Tesi di Master
Master in master in management attività turistico-alberghiere
Anno: 2006
Docente/Relatore: Luciano Tusé
Istituito da: Università degli Studi Gabriele D'Annunzio di Chieti e Pescara
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 77

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marketing
swot analysis
destination management organization
incoming
rievocazioni storiche
destagionalizzazione turistica
target turistici
corporate mission

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi