Skip to content

Two Parisian museums dealing with the representation and integration of graffiti subculture: Musée de la Poste and Palais de Tokyo

Estratto della Tesi di Sheila Pilli

Mostra/Nascondi contenuto.
10 In fact: Public art is de facto raising ethical questions about art and who is speaking to whom, seeing art as an element functioning for individual and community empowerment. 21 Therefore, the question of communication, the importance of engaging audiences and supporting this kind of research must also be taken into account. In this art practice, consultation, participation and collaboration are the passe-partout. Moreover, the ideology of duration in the art framework allows artists, curators, founders and participants to affirm the “monumentalisation” of time in public art projects. The question of time goes hand in hand with logics of succession, continuity and sustainability, which are at the core of public art politics. 22 When dealing with public art the notion of public and space must be reconsidered because the implementation of art in a public space will produce “art as a social space” and “open field of action” and it will generate temporary territories which only gain value when they are socially acquired by citizens who make them as their own. An example of Public art projects is the space made available for graffiti artist to paint façades of building with the permission of the government such as the 13 th arrondissement of Paris where the Major gave the opportunity to make large scale graffiti to the well known American artist Shepard Farey. 23 Another example is found in the 20 th arrondissement of Paris, which involved the French graffiti artist Miss Tic for the project “Muses et Homme” (Muses and Men): a series of stencil graffiti in honour of the most important paintings of art history. 24 Other examples are the increasing number of legalized walls on which it is allowed to compose graffiti such as the legal walls in the Parisian district of Belleville (which I hade the chance to discover thanks to several graffiti artists I knew during my stay in the capital), or the French association le M.U.R. 25 (Modulable, Urban Réactif) located in Oberkampf quartier of Paris. 21 Ibid, 93. 22 Ibid, 314-25. 23 Pascaline Vallée, “Le street art à decouvert. De l’illégalité à l’institution,”Arts Magazine, May 2013, 71. 24 Stéphanie Lemoine and Julien Terral, In situ: un panorama de l’art urbain de 1975 à nos jours (Paris: éditions Alternatives, 2005), 96. 25 Le M.U.R. website, http://lemur.asso.fr (3 March 2013)
Estratto dalla tesi: Two Parisian museums dealing with the representation and integration of graffiti subculture: Musée de la Poste and Palais de Tokyo

Estratto dalla tesi:

Two Parisian museums dealing with the representation and integration of graffiti subculture: Musée de la Poste and Palais de Tokyo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Sheila Pilli
  Tipo: Tesi di Master
Master in Euroculture Master of excellence , Erasmus Mundus programe
Anno: 2014
Docente/Relatore: Alexandre Kostka
Istituito da: Université de Strasbourg
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 101

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

integration
subculture
graffiti
parisian museums

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi