Skip to content

Adolescenti e alcol: una revisione sistematica per valutare l'efficacia dei programmi di prevenzione primaria e secondaria

Estratto della Tesi di Nadia Messina

Mostra/Nascondi contenuto.
6 della cellula che, a sua volta, cerca di riequilibrare il suo PH interno trasformando il piruvato in lattato e bloccando la formazione di glucosio. Questo meccanismo è alla base dell’ipoglicemia che assume particolare importanza nell’intossicazione acuta. A dosi elevate, sono sufficienti 14 – 16 ore di digiuno per avere un’ipoglicemia sintomatica. Inoltre, l’eccesso di idrogeno intracellulare viene utilizzato dai mitocondri in alternativa a quelli prodotti dal metabolismo degli acidi grassi compromettendo, così, la loro ossidazione e creando, di conseguenza, un eccesso di grassi che a lungo andare si depositano nel fegato determinando steatosi (10). L’escrezione, sia dei prodotti derivanti dal metabolismo epatico (circa il 90 - 98% della quantità ingerita) che l’alcol puro non metabolizzato (il restante 2 - 10%), avviene principalmente attraverso i reni e i polmoni, ma piccole quantità possono comparire anche nella saliva, nel sudore, nelle lacrime, nella bile, nel succo gastrico e nel latte. La velocità media di eliminazione dell’alcol in una persona sana è pari a 0,1-0,2 g/l/ora, cioè a circa un bicchiere di bevanda alcolica ogni ora. Tuttavia, la velocità di smaltimento dell’alcol dipende anche da altri fattori, come la quantità ingerita, l’età, il sesso, il peso corporeo, lo stato di salute complessivo e l’efficienza del fegato. E’ importante sottolineare che nessun rimedio casalingo (caffè, doccia fredda, bere tanta acqua) è in grado di accelerare la velocità di smaltimento dell’alcol (11). Effetti acuti dell’alcol L’intossicazione acuta è dovuta all’azione deprimente che l’alcol esercita sul sistema nervoso centrale e in modo particolare sui centri nervosi che normalmente funzionano da freni inibitori, controllando gli istinti e il comportamento. L'alcol, come i barbiturici, fa parte dei depressori non selettivi del SNC, ossia di un gruppo di sostanze capaci di indurre (a dosi crescenti) alterazioni comportamentali progressive, che vanno da un effetto ansiolitico e disinibente ad uno sedativo-ipnotico, fino al coma e alla morte per depressione dei centri respiratori e cardiocircolatori cerebrali. A dosi molto basse, l’alcol induce risposte euforizzanti, caratterizzate da loquacità, allegria, ed euforia che corrispondono all'attivazione della neurotrasmissione mediata dalla noradrenalina, dalla serotonina, dalla dopamina e dagli oppioidi endogeni. All’aumentare della quantità assunta, induce invece un effetto sedativo e ansiolitico determinato dall'inibizione della trasmissione eccitatoria mediata dal glutammato, e dal potenziamento di quella inibitoria del GABA (12) che si manifesta con minore capacità di autocontrollo,
Estratto dalla tesi: Adolescenti e alcol: una revisione sistematica per valutare l'efficacia dei programmi di prevenzione primaria e secondaria

Estratto dalla tesi:

Adolescenti e alcol: una revisione sistematica per valutare l'efficacia dei programmi di prevenzione primaria e secondaria

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Nadia Messina
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: UPO Università del Piemonte Orientale
  Facoltà: Medicina Traslazionale
  Corso: Infermieristica
  Relatore: Fabrizio Faggiano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 47

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adolescenti
programmi
alcol
prevenzione primaria
review
prevenzione secondaria
revisione della letteratura
revisione sistematica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi