Skip to content

Il ruolo dei fattori internazionali nel processo di democratizzazione del Medio Oriente

Estratto della Tesi di Federico Licastro

Mostra/Nascondi contenuto.
22 il paese egemone impone le proprie visioni politiche ed economiche nei paesi obiettivo, in questo caso in Medio Oriente: la democrazia letta in questo senso diviene un mero strumento, caratterizzato da minime precondizioni perché funzioni e venga accettato, utile all’integrazione del paese obiettivo nella comunità internazionale democratica e nel processo di globalizzazione 17 . Lo studioso indiano pone la propria attenzione sulle difficoltà presunte tali che questo modello politico possa incontrare in paesi che hanno una storia, una tradizione politica e culturale e usi e costumi diversi, rispetto a paesi che hanno saputo conoscere questa forma politica sin dall’antichità. Insomma secondo molti studiosi i problemi erano e sono ancora molti. Negli ultimi quindici anni abbiamo assistito a due guerre, due occupazioni straniere, il cui alibi era quello della democratizzazione di Afghanistan e Iraq, e già prima erano presenti questioni che gli stessi analisti del paese occupante si ponevano: se la democrazia non fosse la forma politica migliore per 17 La globalizzazione è stata assimilata nella lingua araba come awlaama: essa rappresenta un termine di nuovo conio. È emblematico che sia percepito ancora ampiamente, come del resto in altre parti del mondo, come una minaccia esterna piuttosto che un’opportunità, come vuole la vulgata internazionale opposta. Gli interventi del Fondo Monetario Internazionale nelle varie economie MENA negli anni 80 non sono molto dissimili da altri “contratti di sottomissione” imposti in quell’area dalle potenze colonialiste ai tempi con l’uso della forza. In un discorso alle Nazioni Unite, Abdul-Qader Ba-Jammal, premier e ministro degli esteri yemenita nel 1998, espresse questi sentimenti: “Many of us understand that globalization is the theoretical economic option of free trade and liberalism following the collapse of the socialist economies and the end of the cold war in the twilight of this century. Some of us understand that globalization is a new tool to control the division of labor in the world and to maintain the status quo of the poor and consumers without ideological or political slogans… the group of least developed countries, view globalization with terror, because isolation and marginalization will threaten our countries if we do not help one another… Globalization does not present any tangible picture of equality. What is even more dangerous is that we are talking about globalization as if it were a future, providential destiny and a single option. Such logic…makes it appear as if we were engaging in contracts of submission ”. HENRY M. C., “The clash of globalization in the Middle East”, pp. 104-126 in FAWCETT L., “International Relations of the Middle East”, Oxford University Press, 2009
Estratto dalla tesi: Il ruolo dei fattori internazionali nel processo di democratizzazione del Medio Oriente

Estratto dalla tesi:

Il ruolo dei fattori internazionali nel processo di democratizzazione del Medio Oriente

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Federico Licastro
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Internazionali e Diplomatiche
  Relatore: Rosita Di Peri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 176

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

globalizzazione
medio oriente
democratizzazione
panarabismo
neoliberismo
democrazia liberale
primavere arabe
fattori internazionali
democrazia elettorale
retorica democratica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi