Skip to content

La Metodologia del Business Case - Il Caso Ferrari SpA

Estratto della Tesi di Stefano Pinna

Mostra/Nascondi contenuto.
LA STORIA 1. LA STORIA La storia della Ferrari comincia ufficialmente nel 1947, quando dallo storico portone di via Abetone Inferiore a Maranello usc la prima vettura col Cavallino Rampante, la 125S, ì una vettura frutto della passione e della determinazione del fondatore Enzo Ferrari. Nato a Modena il 18 febbraio 1898 e scomparso il 14 agosto 1988, Enzo Ferrari ha dedicato tutta la sua vita alle corse automobilistiche. Pilota ufficiale dell’Alfa Romeo nel 1924, cinque anni dopo fond la Scuderia Ferrari, in viale Trento Trieste a Modena, con lo scopo di far ò partecipare alle competizioni automobilistiche i propri soci. Nel 1938 divent direttore di Alfa Corse, incarico che lasci nel 1939 per fondare, presso ò ò la vecchia sede della Scuderia, l’Auto Avio Costruzioni. Alla fine del 1943 le officine della Auto Avio Costruzioni furono trasferite da Modena a Maranello, ed ebbe inizio la progettazione e la costruzione della prima Ferrari, la 125 S. Da allora la Ferrari ha colto sui circuiti e sulle strade di tutto il mondo oltre 5.000 vittorie, creando le basi della leggenda. Il 30 giugno il figlio di Enzo, Alfredo chiamato familiarmente “Dino”, muore di distrofia muscolare; Enzo Ferrari aveva coinvolto fino all'ultimo suo figlio nel progetto per la realizzazione del nuovo motore 6 cilindri a V di 1500 cm3 che debutter dieci mesi dopo à la sua morte: per questa ragione i motori Ferrari 6 cilindri a V saranno conosciuti come “Dino”. Ferrari ormai un marchio famoso in tutto il mondo, ed Enzo consapevole che lo è è sviluppo dell'attivit industriale richiede un socio potente nel settore. Cos nel 1960 la à ì Ferrari si trasforma in Societ per Azioni, e nel 1969 stipula un accordo con il gruppo à FIAT per la cessione del 50% dei propri titoli azionari. Nel 1987 viene presentata F40, l'ultima vettura realizzata sotto la gestione di Enzo Ferrari. L'auto nasce per celebrare i primi 40 anni di attivit della casa automobilistica modenese, à e al momento della sua presentazione la vettura stradale pi veloce mai costruita. è ù In produzione fino al 1992, F40 garant alla Ferrari il dominio del mercato mondiale. ì Ad oggi i successi sportivi pi significativi ottenuti dalla Ferrari sono: 15 Campionati del ù Mondo Piloti F1, 16 Campionati del Mondo Costruttori F1, 14 Campionati del Mondo Marche Sport, 9 successi alla 24 Ore di Le Mans, 8 alla Mille Miglia, 7 alla Targa Florio e 216 vittorie in Gran Premi F1. Dal 1988 la composizione azionaria del capitale sociale Ferrari cos ripartita: 90% è ì Gruppo Fiat, 10% Piero Ferrari. Fu proprio dopo la scomparsa del fondatore verso la fine degli anni ‘80, che gli azionisti, per rilanciare una Ferrari in difficolt , nel 1991 à nominarono Presidente Luca di Montezemolo. Sotto la sua guida l’azienda tornata a è vincere nei circuiti di Formula 1, a lanciare nuove vetture e ad aprire nuovi mercati senza dimenticare i valori del passato. Il 2014 apre una nuova fase della storia della Ferrari: Fiat Chrysler Automobiles, il gruppo automobilistico nato dalla fusione tra FIAT SpA e Chrysler Group, annuncia la nomina di Sergio Marchionne come nuovo Presidente del CdA Ferrari, e il 29 Ottobre viene comunicata la volont di scorporare Ferrari SpA dal Gruppo. La quota del 90% delle à azioni Ferrari di propriet di FCA Group verr cos distribuito: l'80% delle azioni verr à à ì à trasferito agli azionisti del Gruppo, mentre il residuo 10% verr collocato nel mercato con à la quotazione del titolo Ferrari nella borsa statunitense. Piero Ferrari manterrà inalterata la sua partecipazione, con la proprietà del 10% del capitale sociale. Il 2 Ottobre 2015 la SEC (la CONSOB statunitense) da l'ok per l'IPO Ferrari; il passo è che precede lo sbarco in Borsa. Alle ore 9:30 di Mercoled 21 Ottobre 2015 Sergio ì Marchionne suona la tradizionale campanella che segna l'avvio delle contrattazioni e Ferrari debutta ufficialmente a Wall Street. 10
Estratto dalla tesi: La Metodologia del Business Case - Il Caso Ferrari SpA

Estratto dalla tesi:

La Metodologia del Business Case - Il Caso Ferrari SpA

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Pinna
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Giuseppe Riccio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 53

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi