Skip to content

Il vampiro nella letteratura prima del Dracula di Bram Stoker

Estratto della Tesi di Giada Rossi

Mostra/Nascondi contenuto.
13 1.4 Le capacità metamorfiche Il vampiro del folclore è spesso descritto come magro, con occhi rossi poiché iniettati di sangue, la pelle bianca, secca e fredda, i capelli folti e spettinati, le mani affusolate con artigli al posto delle unghie, le orecchie mobili come quelle dei pipistrelli, le labbra rosse e tumefatte dalle quali fuoriescono denti aguzzi per mordere le sue vittime 31 . In realtà i lunghi canini affilati che contraddistinguono l’immagine del vampiro per eccellenza rappresentano una consuetudine più descritta in ambito letterario e cinematografico che non sviluppata dalle leggende del folclore. Tuttavia tra le principali caratteristiche del mostro folclorico rientra sicuramente la sua capacità di trasformarsi in animali o altre creature della notte. A parere di Margot Rauch, «l’idea che i vampiri potessero assumere le sembianze di animali è attestata tanto nelle leggende, quanto nelle relazioni scientifiche coeve sul vampirismo» 32 . Secondo la tradizione popolare, infatti, i revenant erano in grado di trasformarsi in cani, maiali, vitelli e persino volatili. Per quanto riguarda la credenza dei popoli balcanici, l’animale che rappresentava il vampiro era la farfalla: «non a caso, in lingua dalmata, la parola kudlak può significare sia farfalla che vampiro» 33 . Inoltre numerosi testi mitici riportano l’idea che i vampiri potessero trasformasi in creature come gufi e lupi. Lo storico Brian J. Frost conferma la capacità del vampiro di assumere le sembianze di un lupo ma, al tempo stesso, associa anche il gatto al fenomeno del vampirismo: Two other animals closely associated with vampirism are the wolf and the cat. Traditionally, vampires have the power to make wolves do their bidding, and when it suits their purpose can assume lupine form themselves. Feline vampires, on the other hand, usually crop up in connection with witchcraft; and in medieval times it was thought that witches transformed themselves into cats in order to suck the blood of children. 34 Secondo lo studioso Mario Barzaghi, le possibilità di trasformazione di un demone della notte sono innumerevoli e differiscono tra loro in relazione alla specifica tradizione folclorica di ciascun territorio: 31 Ivi, pp. 19-20. 32 M. Rauch – G. Canova – G. Mafai, cit., p. 41. 33 Ibidem. 34 B.J. Frost, cit., p. 19.
Estratto dalla tesi: Il vampiro nella letteratura prima del Dracula di Bram Stoker

Estratto dalla tesi:

Il vampiro nella letteratura prima del Dracula di Bram Stoker

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giada Rossi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2014-15
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue, Letterature e Culture Straniere
  Relatore: Franco Lonati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 133

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

carmilla
dracula
the vampyre
bram stoker
joseph sheridan le fanu
vampiro letterario
john william polidori
thomas preskett prest
james malcom rymer
varney the vampire; or the feast of blood

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi