Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

TesseNdo. L'insieme N e la mente del bambino

Tesi di Master

Autore: Daniela Nebuloni Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 151 click dal 09/09/2016.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Daniela Nebuloni

Mostra/Nascondi contenuto.
parte il bambino e attratto dall'”ordine delle cose, dalle loro reciproche posizioni”, 37 dall'altra “l'esattezza aggiunge attrattive ad ogni azione del bambino”, 38 cosicchel il bambino segue e riproduce con esattezza i movimenti precisi con cui la maestra gli presenta il materiale di sviluppo o le attivita di vita pratica, altro settore da cui il bambino acquisisce “capacità intellettive che in seguito saranno alla base dell'esecuzione di qualsiasi calcolo”, 39 quali le abilita di numerazione e la capacita di compiere corrispondenze biunivoche, oltre che seguire e controllare procedimenti di azione messi in atto. Infine, il materiale e strutturato in modo tale da prevedere un controllo dell'errore autonomo da parte del bambino: questo “conduce il bambino ad accompagnare i suoi esercizi col ragionamento, con la critica, con l’attenzione sempre più interessata all’esattezza, con una capacità raffinata a distinguere le piccole differenze, e prepara così la coscienza del bambino a controllare gli errori, anche quando questi non sono più materiali o sensibilmente evidenti”, 40 come spesso puo succedere in ambito matematico. Alla luce di queste considerazioni, l'aritmetica costituisce, per i bambini della Casa dei Bambini, “un tipo di alimentazione intellettuale a cui il bambino è naturalmente disponibile”, 41 uno dei quattro cavalli trainanti “ la quadriga trionfante”, che, guidata dallo “spirito del bambino diretto e liberato”, corre “ verso i gradi ulteriori della cultura.” 42 Nel secondo piano di sviluppo, infatti, il fanciullo puo cimentarsi in un nuovo lavoro e la sua intelligenza puo “svilupparsi pienamente, poiché l'interesse si diffonde verso ogni cosa, ed ogni cosa è collegata alle altre e ha il suo posto nell'universo, che è al centro del suo pensiero.” 43 Acquisisce una nuova facolta , l'immaginazione, che lo eleva verso l'intellettualizzazione e l'astrazione. 36 “V’è un istinto che comincia a rivelarsi nel primo anno d’età e ha la sua massima manifestazione verso i due anni: il bisogno del bambino, per costruire la propria mente, di vedere le cose sempre nello stesso posto e nell’uso cui sono destinate.” M. Montessori, Il bambino in famiglia, op. cit., pag. 20. 37 Montessori M., La mente assorbente, op. cit, pag. 188. 38 Ibidem. 39 Fafalios I., Montessori e la matematica, op. cit., pag. 10- 11. 40 Montessori M., La scoperta del bambino, op. cit, pag. 114. 41 Grazzini C, Introduzione, in Montessori M., Psicoaritmetica, op. cit., pag. IX. 42 Montessori M., La scoperta del bambino, op. cit., pag. 114. Il periodo sensitivo della cultura riguarda il secondo piano di sviluppo, tra i 6 e i 12 anni. 43 Montessori M., Come educare il potenziale umano, op. cit., pag. 20. 12 Esempio di attività di vita pratica: l'apparecchiatura
Estratto dalla tesi: TesseNdo. L'insieme N e la mente del bambino