Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Educazione linguistica e testo letterario: una sperimentazione didattica a partire dal progetto Compita

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere

Autore: Carolina Barbagallo Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 148 click dal 12/10/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Carolina Barbagallo

Mostra/Nascondi contenuto.
13 studio e condividere esperienze già fatte in altri Paesi e in altri contesti, in modo da aver chiaro un modello ed esplicarlo nelle sue lezioni. Le esperienze sicuramente più proficue della didattica per competenze provengono dalla Francia, dove la certificazione per competenze è un diritto di tutti i cittadini già dagli anni Novanta del secolo scorso. La didattica per competenze, oltre alle modifiche decretate, presuppone un cambiamento nella prassi scolastica, dunque, anche le metodologie devono essere potenziate e riqualificate in modo innovativo per affrontare i progressi, in modo che le conoscenze disciplinari divengano funzionali e non sono ancillari alla formazione e all‟avviarsi di competenze trasversali e specifiche negli studenti. Devono essere incoraggiate attività che mettono in moto l‟intelligenza, l‟immaginazione, la creatività e la sensibilità, ovvero racconti orali, dibattiti, utilizzo di testi originali di diverso contenuto anche grafici, tabelle, esercizi di scrittura creativa, tecnologie informatiche per la scrittura, progettazione d‟ipertesti e tanto altro. Il docente deve chiedersi in che modo i contenuti della sua disciplina possano fornire ai discenti degli strumenti necessari per sapersi orientare in autonomia, tenendo presente che quanto acquisito a scuola, attraverso la sperimentazione in classe, condizionerà la vita dello studente, le sue scelte soggettive e le sue future possibilità di apprendimento. Per gli studenti ciò significa, invece, relazionarsi in modo diverso ai materiali sottoposti e, soprattutto, alla metodologia che li pone in primo piano. I discenti devono farsi carico della realizzazione del progetto e, anche se tale approccio può essere inizialmente più difficoltoso, in quanto li rende attivi nel processo di apprendimento, devono rendersi conto che il percorso per competenze apporterà dei benefici nel loro cammino, che sia quello di continuare a studiare piuttosto che fare altro. La centralità dei discenti è decretata dal nuovo modo di intendere la competenza. Una didattica centrata sulle competenze è una didattica che “orienta” che è capace di dare strumenti concreti, ponendo lo studente al centro dell‟apprendimento. La competenza è, dunque, distante dalla conoscenza, essere competenti non significa possedere un canone nominale e non significa padroneggiare un decalogo di opere irrinunciabili. Nella scuola del passato accadeva che continuavano:
Estratto dalla tesi: Educazione linguistica e testo letterario: una sperimentazione didattica a partire dal progetto Compita