Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La pianificazione economico-finanziaria nella valutazione di un investimento in attivo fisso - Il caso Metal Working s.r.l.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Zampiero Contatta »

Composta da 58 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1008 click dal 04/11/2016.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Stefano Zampiero

Mostra/Nascondi contenuto.
9 È importante sottolineare il fatto che l’analisi deve essere effettuata su due o più bilanci. Non è un punto terminale, ma un punto di partenza per aiutare a esprimere, assieme agli altri elementi sopra citati, un giudizio unitario sulla gestione. Dopo aver studiato i bilanci consuntivi è essenziale proiettare tutte le voci dei prospetti nel tempo e redigere i bilanci previsionali che nel nostro caso avranno un orizzonte temporale di medio termine: pertanto il grado di dettaglio sarà annuale. La previsione deve necessariamente basarsi su dati che sono presenti in azienda, uniti alle informazioni fornite dal management della società e alle ipotesi formulate. Questo comporta la necessità di analizzare attentamente i bilanci consuntivi per creare una solida base su cui andranno costruite tutte le previsioni e l’analisi. Il processo è molto complesso in quanto si dovrà mirare al raggiungimento di tre equilibri aziendali:  equilibrio economico, ovvero la realizzazione di ricavi superiori ai costi realizzando quindi un reddito netto positivo;  equilibrio finanziario di lungo periodo o patrimoniale per la realizzazione di una struttura finanziaria idonea e solida in termini di accessibilità e durata;  equilibrio finanziario di breve, che combinando risorse interne realizza in qualunque momento la copertura dei fabbisogni correnti (Cioli 2010) Nel caso aziendale oggetto di questa tesi la pianificazione finanziaria a medio termine verrà utilizzata per valutare la convenienza di un progetto di investimento. In termini numerici, dunque, illustrerà le entrate e le uscite che si avranno nel periodo considerato e le necessità e le disponibilità di fondi nei vari anni. Avrà una funzione interna, svolgendo cioè il compito di informare e di guidare i processi decisionali all’interno dell’azienda; ma anche una funzione esterna, in quanto avrà lo scopo di presentare il progetto e la sua sostenibilità economico-finanziaria ai potenziali finanziatori. La filosofia che sta alla base di tutto il processo di pianificazione potrebbe essere riassunta dalla seguente frase di Gary Ryan Blair: "Fare piani a lungo termine non ha nulla a che fare col fatto di prendere decisioni a lungo termine, ma con le conseguenze future delle decisioni odierne".
Estratto dalla tesi: La pianificazione economico-finanziaria nella valutazione di un investimento in attivo fisso - Il caso Metal Working s.r.l.