Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'analisi della manipolazione dei conti aziendali: il Manipulation Score in Italia

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Antonio Gattuso Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 400 click dal 16/12/2016.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Antonio Gattuso

Mostra/Nascondi contenuto.
1. EARNINGS MANIPULATION nell'ottemperarli. In questi casi vi è una mancata contabilizzazione di un costo d'esercizio (“svalutazione crediti”) con conseguente sostenimento del risultato finale. • Big Bath Accounting : vi è, infine, un'altra particolare forma di Earnings Management detta: “Big Bath Accounting” 10 , che consiste nell'adottare politiche di riduzione del reddito nel primo anno al fine di migliorare gli utili degli anni successivi. Questa pratica si può considerare, dunque, molto simile a quella dell'Income Smoothing, con la differenza che la riduzione artificiale del reddito avviene tutta in una volta nel primo anno. Maggiore sarà tale riduzione e migliore sarà il risultato negli esercizi futuri. Tutte queste tecniche, tuttavia, se portate all'eccesso, possono configurarsi come una violazione dei principi contabili e dunque come casi di frode. La controparte fraudolenta del fenomeno dell'Earnings Management viene detta: “Earnings Manipulation” e, solitamente, la linea che la separa dal primo può essere molto sottile e in taluni casi può diventare difficile distinguere tra le due tipologie di Accounts Manipulation. 1.1.4 L'EARNINGS MANIPULATION, DETERMINANTI E MODALITÀ DI ATTUAZIONE Dagli studi empirici relativi alle pratiche di manipolazione contabile è emerso che, quando l'impresa è in serie difficoltà, più si avvicina il rischio di default e più i manager sono portati a prosporre la crisi con ogni mezzo. In questi casi i manager possono tentare di modificare i profitti e il rapporto di indebitamento attraverso l'Earnings Management e, più in generale, la Creative Accounting. Se però queste misure si rivelano insufficienti i manager potrebbero ricorrere alla frode contabile e dunque a pratiche di Earnings Manipulation 11 . Se, dunque, il fenomeno dell'Earnings Management può avere varie motivazioni che ne giustificano l'attuazione, l'Earnings Manipulation, invece, si manifesta principalmente quando l'impresa nuota in cattive acque e il management, ricevendo pressioni soprattutto da parte degli azionisti, non trova altri mezzi per nascondere la situazione di crisi dell'impresa, se non quello di violare i principi contabili. Ad avvalorare questa ipotesi vi sono numerosi studi realizzati nel corso degli anni, tra i quali quelli di: O'Glove (1987), Kellog I. & Kellog L.B. (1991), Siegel 10 Uno dei primi studi del Big Bath Accounting è in: “Management changes and discretionary accounting decisions”, Journal of Accounting Research, Moore, 1973 11 L'analisi dell'effetto dell'andamento economico sulle scelte contabili è in: “Creative Accounting, Fraud and International Accounting Scandals”, 2011, Michael Jones, pag. 28 e ss. 13
Estratto dalla tesi: L'analisi della manipolazione dei conti aziendali: il Manipulation Score in Italia