Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Energie Rinnovabili: Impianti Eolici

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Domenico Bartucca Contatta »

Composta da 94 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 742 click dal 23/02/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Domenico Bartucca

Mostra/Nascondi contenuto.
68 4.4.1.1 Connessione alla rete elettrica degli impianti eolici onshore Come anticipato nel paragrafo 2.3.2 e dall’osservare la figura 2.5, la connessione alla rete elettrica degli impianti eolici, sia onshore e sia offshore (par. 4.4.2.5), avviene tramite cavidotti. Tutti gli aerogeneratori dispongono di sistemi di controllo della frequenza e della tensione che li mettono in condizione di produrre una corrente congruente con la rete elettrica. Tuttavia sarà necessario ricorrere ad un trasformatore che elevi la tensione ai valori della rete elettrica ad alta tensione (come più volte citato in precedenza), il quale viene connesso al generatore. Nel caso di aerogeneratori singoli, questo avviene, naturalmente, con un trasformatore singolo. Mentre nel caso di più aerogeneratori, ossia di un impianto eolico, si realizza una rete interna di interconnessione alla stessa tensione della rete esterna di circa 36 kV ( kiloVolt), invece alla base di ciascun aerogeneratore è installato un trasformatore che elevi la tensione a tale valore. Tra i più importanti compiti di un gestore dei sistemi di connessione è la pianificazione e lo sviluppo di infrastrutture di rete. Nella maggior parte dei paesi europei, la pianificazione della rete di trasmissione si basa su analisi volte a valutare l’adeguatezza del sistema di trasmissione e la sua sicurezza, di solito seguita da un’analisi costi-benefici per i progetti proposti. In Italia, il Gruppo Terna, è la società responsabile della rete di trasmissione, del dispacciamento dell’energia elettrica sulla rete di alta ed altissima tensione, attività di pianificazione, realizzazione e manutenzione della rete. Pertanto come gestore, di cui sopra, ha l’obbligo di connettere tutti gli impianti elettrici che intendano prelevare od immettere in rete potenze uguali o superiori a 10 MW (megawatt). Il processo di connessione alla rete di trasmissione nazionale è regolamentato dall’autorità per l’energia con opposite deliberazioni che Terna è tenuta a recepire nel codice di rete.
Estratto dalla tesi: Energie Rinnovabili: Impianti Eolici