Skip to content

'Tristana'. Confronto tra le traduzioni, analisi e commento al romanzo di Benito Pérez Galdós

Estratto della Tesi di Anca Ionela Tutuianu

Mostra/Nascondi contenuto.
6 2. Tristana, la donna moderna di Galdós Tristana è il romanzo di Benito Peréz Galdós che continua il ciclo spiritualista iniziato nel 1886 con Fortunata y Jacinta. Tuttavia, nella sua vastissima opera, Tristana, scritta nel 1892, figura come romanzo autonomo e diverso, che sfugge a una tipologia chiara e catalogabile. In questa fase della sua vita, Galdós ha quarantanove anni e ha già scritto la metà della sua immensa opera narrativa. Tristana esce nel mezzo della sua piena maturità artistica e nel mezzo della fase di passaggio dalle idee dell'Ottocento a quelle del Novecento. Si è scritto moltissimo su Tristana, inquieto romanzo fin-de-siècle di Galdós accompagnato fin dalla sua uscita da silenzi perplessi e giudizi controversi. Per tantissimi anni il romanzo rimase praticamente sconosciuto al pubblico, se non fosse per due grandi scrittori, Emilia Pardo Bazán e Clarín, che espressero giudizi critici sull'opera. Emilia Pardo Bazán era amica intima di Galdós, nonché scrittrice di successo e saggista ascoltata e temuta dal pubblico. Lei ha scritto in un suo articolo del maggio 1892 che secondo lei, Tristana è il romanzo galdosiano che ha mancato il suo destino. Nella sua visione, Galdós avrebbe dovuto approfondire di più il tema sociale dell’opera e allo stesso modo affrontare più apertamente il problema sociale della Spagna, quello della schiavitù morale della donna. Infatti, il suo amico avrebbe potuto fare della sua Tristana un personaggio simbolo dell’emancipazione femminile. Lei era molto legata e sensibile alle problematiche femministe che circondavano l’epoca e per Bazán, l’autore è finito col scrivere un racconto superficiale con una conclusione a dir poco deludente. Le critiche successive però seguiranno il giudizio di Clarín, che invece vede in Tristana il triste racconto del destino di una donna dal cuore nobile, sognatrice, ma troppo ambigua e incerta per avere una vera vocazione e guadagnarsi così la propria libertà. Tristana godé di particolare considerazione da parte del pubblico e degli esperti solo dalla seconda metà del Novecento in poi, soprattutto grazie alla produzione cinematografica di Luis Buñuel del 1970, tanto che è considerato oggi uno dei capolavori del suo autore. Tristana, la protagonista del libro fa parte della categoria di donne dell'Ottocento che scelgono di autodistruggersi. Questo racconto naturalistico si dissolve poco a poco fino a diventare un tragico destino. Tutta la storia è una specie di lunga e lenta cerimonia di distruzione e/o autodistruzione, in cui neanche Galdós stesso vuole più farne parte, lasciando i lettori senza un finale preciso. Tristana è un romanzo rappresentativo anche per l’epoca in cui viene scritto. In questo periodo, Galdós si interessa sempre di più alla verità, alla situazione sociale delle persone, con particolare riguardo alla vera situazione sociale in cui vivevano le donne, specialmente la relazione tra donne e uomini. In questa società la donna viene sempre vista come l’essere inferiore all’uomo. Questa è la prima opera in cui Galdós si occupa del tema della emancipazione della donna. L'ambiguità è sicuramente la caratteristica dominante dell'opera, ambiguità presente sia sul piano dinamico delle azioni, sia nelle descrizioni dei luoghi e del tempo, nei personaggi e persino in Galdós stesso. Lui non vuole scrivere un romanzo esemplare, ma si limita a scrivere la verità su quanto accaduto, o saputo dagli altri senza mai avvicinarsi troppo ai suoi personaggi. Infatti, già all'inizio del romanzo, Galdós ci racconta di don Lope di cui egli ha sentito parlare, quasi come se lui non avesse voluto conoscerlo, ma gli dissero che si chiamava don Lope de Sosa. Questo distacco
Estratto dalla tesi: 'Tristana'. Confronto tra le traduzioni, analisi e commento al romanzo di Benito Pérez Galdós

Estratto dalla tesi:

'Tristana'. Confronto tra le traduzioni, analisi e commento al romanzo di Benito Pérez Galdós

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Anca Ionela Tutuianu
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Daniela Capra
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 44

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi
commento
benito pérez galdós
tristana
confronto tra le traduzioni

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi