Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi psicologica dell’esperienza di malattia tumorale in età evolutiva. I vissuti del bambino malato di cancro e la sua famiglia

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Valentina Ciccomartino Contatta »

Composta da 73 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 252 click dal 01/06/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Valentina Ciccomartino

Mostra/Nascondi contenuto.
22 comunicheranno la diagnosi a raccogliere informazioni su quattro aspetti: - su quanto è stato già detto loro da altri professionisti della salute; - su quanto è stato già intuito sulla gravità della malattia del figlio; - sul livello culturale dei genitori, analizzando il tipo di linguaggio usato e i contenuti espressi; -sulla condizione emotiva dei genitori, tenendo conto degli indicatori verbali e non verbali della comunicazione; d) Ciò che i genitori desiderano sapere sulla diagnosi. Questo elemento aiuta il clinico a calibrare il grado di approfondimento delle informazioni da trasmettere sulla diagnosi in base anche alle esplicite richieste degli interlocutori. e) Dare spazio ai genitori per esprimere pensieri ed emozioni, una volta che è stata loro riferita la diagnosi della malattia del loro figlio: questo spazio di accoglimento trasmette prima di tutto un messaggio di vicinanza e comprensione. In secondo luogo i professionisti della salute sono chiamati a valutare le reazioni emotive dei genitori in modo da saper discernere i comportamenti e le risposte adattive (ad esempio, rabbia, pianto, rabbia contro la malattia, speranza realistica ecc.) da quelle disadattive e nocive per sé e per il proprio figlio (ad esempio, profondo senso di colpa, rabbia contro gli operatori sanitari ecc.). Questa analisi permette la pianificazione di una presa in carico più o meno specialistica dei genitori da parte dei professionisti della salute mentale. f) La strutturazione insieme ai medici curanti del percorso che riguarderà la lotta comune contro la malattia. Rendere attivamente partecipi i genitori al cammino di cura limita il senso di passività e impotenza che in questi momenti si somma alla disperazione. Importante in questo momento è spiegare e discutere insieme le varie fasi che
Estratto dalla tesi: Analisi psicologica dell’esperienza di malattia tumorale in età evolutiva. I vissuti del bambino malato di cancro e la sua famiglia