Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Carmen secondo Roland Petit: dal racconto alla danza

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Grazia Lobascio Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 175 click dal 30/06/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Grazia Lobascio

Mostra/Nascondi contenuto.
27 Difficilmente si è riusciti a rimpiazzare la maggior parte dei suoi ruoli: la sua presenza scenica era così forte e marcata tanto da riuscire a marchiare tutti i personaggi che ha creato. Si je prépare d'avance longtemps à l'avance, je n'ai plus envie de le faire. C'est le résultat d'un état d'âme. Quand je suis bien imprégné du contexte, que j'ai bâti l'histoire, il faut que j'improvise les pas. Je peux parfois améliorer après, mais il est très rare que je retouche vraiment. Quand c'est fait, j'ai du mal à remanier, sauf si ça vient tout seul. Je crée d'un seul jet. C'est bon ou ne l'est pas, mais je ne peux pas revenir vreiment dessus. Certains jours, j'arrive ey je ne peux rien faire. J'ai l'impression que je ne suis pas chorégraphe. Et puis, à d'autres moments, le plus souvent quand même, les idées viennent sur le tas et je les mets en place, dans l'istant. 6 È stato riconosciuto come il coreografo dei pas de deux sempre presenti nei suoi balletti che talvolta erano il balletto stesso, ma con connotazioni innovative rispetto al passato. Al contrario di quelli classici in cui spesso i due interpreti erano intenti solo ad eseguire i passi, Roland Petit spoglia i suoi ballerini da questa veste e li immerge nell’abisso dei sentimenti creando un’estrema intesa tra i due. A questa è collegata un’innovazione che ha aperto le porte a tutta la danza successiva: egli è stato il primo a mettere sul palcoscenico la 6 Gérard Mannoni, Roland Petit, op cit. pagg. 43-45
Estratto dalla tesi: Carmen secondo Roland Petit: dal racconto alla danza