Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'ottimizzazione dei rendimenti nelle imprese di ristorazione + caso Sardegna

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Rachele Careddu Contatta »

Composta da 55 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 139 click dal 30/06/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Rachele Careddu

Mostra/Nascondi contenuto.
10 Solo un cliente soddisfatto, infatti, è disposto a pagare “un giusto prezzo per un prodotto, e un giusto prezzo include un profitto per l’impresa” 12 . Il problema è che purtroppo, ancora oggi, troppo spesso non viene riconosciuta la giusta importanza alla figura del consumatore. Ciò accade nel momento in cui l’obiettivo dell’impresa si concretizza nel “vendere tutto ciò che si produce” - orientamento al prodotto – quando la filosofia di fondo dovrebbe invece essere “produrre tutto ciò che pensiamo si possa vendere” – orientamento al cliente. È necessario focalizzarsi su ciò che il cliente vuole. Non è più possibile imporre al mercato ciò che il mercato non vuole. Attualmente i bisogni del consumatore sono sempre più difficili da soddisfare perché l’asticella relativa alle sue aspettative e alla qualità attesa si è alzata. Questi mutamenti del mercato richiedono un adeguamento da parte delle imprese: non è che i consumatori non siano disposti a spendere, ma il valore che danno a ciò che vogliono acquistare è in evoluzione insieme a loro. Il compito del Revenue Management è quello di studiare approfonditamente la clientela e cercare di stabilire delle tariffe in linea con il mercato; e dunque, attraverso le leve prezzo e tempo, condizionare la domanda. Il fatto è che nel settore della ristorazione l’acquisizione di questa metodologia rappresenta un interesse relativamente recente, se confrontata con compagnie aeree ed alberghi. Il mercato ristorativo italiano è caratterizzato infatti da un’offerta altamente frammentata e contrassegnata da una marea di imprese piccole e indipendenti che non favoriscono la spinta all’adozione di sistemi manageriali avanzati. Rispetto ad aziende similari che hanno sperimentato con successo la gestione dei rendimenti, i ristoranti, tradizionalmente, si sono orientati verso un sistema di prezzi fissi con il quale hanno fronteggiato una domanda incerta e non prevedibile. La pratica di proporre menù a prezzi speciali, per esempio, è utilizzata da alcune aziende di ristorazione per migliorare la domanda in determinati momenti, ma tali iniziative non hanno un fondamento scientifico basato su una reale conoscenza della domanda 13 . 12 P. Kotler-J.T. Bowen-J.C. Makens, Marketing del turismo, Pearson, 2010, pag 3 13 P. Modica, Il management dei rendimenti nelle imprese della ristorazione, pag 6
Estratto dalla tesi: L'ottimizzazione dei rendimenti nelle imprese di ristorazione + caso Sardegna