Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Networks entrance into Rising Economies: L'esperienza dei distretti industriali italiani

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Teresa De Falco Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 143 click dal 18/07/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Teresa De Falco

Mostra/Nascondi contenuto.
35 Sin da subito l’economista basa la propria analisi sullo studio delle economie esterne. Esse consistono in economie esterne alla singola impresa ma allo stesso tempo interne al distretto (Canestrino, 2008). Quest’ultime non dipendono dalle caratteristiche delle imprese, né dalla loro dimensione, bensì dalla loro localizzazione. In Distretti industriali marshalliani nell’economia italiana (1991), F. Sforzi ricorda che è lo stesso Marshall a tracciare una distinzione tra economie interne ed esterne; di queste ultime dice che «possono essere spesso assicurate dalla concentrazione di molti piccoli produttori di carattere simile in particolari località»(p.21-22). Nello specifico, le economie interne dipendono dalle risorse delle singole imprese, dalla loro amministrazione e organizzazione, mentre le economie esterne dipendono dallo sviluppo del contesto industriale complessivo. Becattini (1987), rafforza questo concetto sostenendo che si tratta di economie che travalicano i confini di ogni singola industria, mentre Mistri (2006), vicino all’elaborazione di Marshall, sostiene come tali economie dipendano dall’inserimento di una singola impresa in un’organizzazione più ampia e sottolineando che le economie di scala possono essere sostituite da quelle esterne, soprattutto, specifica, con quelle di relazione. Le economie esterne non necessariamente si traducono in effettivi risparmi di costo, ma possono anche migliorare l’efficienza produttiva e la
Estratto dalla tesi: Networks entrance into Rising Economies: L'esperienza dei distretti industriali italiani