Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Una panoramica sull'hotellerie di lusso: analisi economico-finanziaria dell'Hotel Royal e dei principali concorrenti liguri

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Davide Mariella Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 407 click dal 31/07/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Davide Mariella

Mostra/Nascondi contenuto.
14 ormai da diversi anni. La sola hotellerie di lusso è passata da 176 a 183 miliardi di euro nel 2016 8 . Nella storia dell’hotellerie di lusso, la svolta più importante va collocata tra la fine del Settecento e la prima metà dell’Ottocento, quando si assistette all’invenzione di un nuovo modello di albergo che fondeva dimensione, innovazione tecnologica e consumi di lusso. Si parla del First-Class Hotel o Exchange Hotel negli Stati Uniti, si parla di Grand Hotel in Europa. Furono gli Usa ad ospitare per primi queste strutture di enormi dimensioni: l’obiettivo fu quello di testimoniare la grandezza di una città piuttosto che di favorire il settore turistico. Si venne così a delineare una categoria di alberghi che condivideva almeno 4 caratteristiche:  Strutture di grandi dimensioni: almeno 100 il numero delle stanze progettate dagli architetti professionisti  Elevati costi di realizzazione ma adozioni di vere forme di impresa  Albergatori professionisti che fossero capaci ad adottare procedure non ordinarie  Un personale qualificato e composto da uomini liberi Uno degli esempi più significativi fu l’Exchange Coffee House Hotel di Boston che comprendeva sale per riunioni, sale da ballo, sale di attesa, salotti per il gioco a carte e per il biliardo, saloni per ricevimenti, sale da pranzo, botteghe di parrucchiere e stanze da bagno. In Europa il primo Paese a porsi il problema di un hotellerie di lusso fu la Francia, fu aperta così la strada a molti altri investimenti analoghi: la competizione tra le grandi strutture si giocava tutta sul lusso e sull’innovazione tecnologica. Il caso francese come quello americano metteva in evidenza la duplice funzione del grande albergo di lusso: da un lato fare fronte in maniera opportuna alla domanda dei viaggiatori di èlite, dall’altro lato proporsi come simbolo della Parigi capitale di una città che voleva affermare nel mondo il suo prestigio nonché la fuoriuscita definitiva dall’Ancien règime. Questa tipologia di albergo non poteva non estendersi alle località turistiche e nella seconda metà dell’Ottocento erano tre gli edifici che determinavano il prestigio di una stazione turistica: lo stabilimento dei bagni, il casinò e l’hotel. 8 Dati dello studio monitor Altagamma sui mercati italiani, redatto da Bain e Company in collaborazione con Altagamma.
Estratto dalla tesi: Una panoramica sull'hotellerie di lusso: analisi economico-finanziaria dell'Hotel Royal e dei principali concorrenti liguri