Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Controllo motorio in presenza di variazioni di resistenza nel ciclo della pedalata

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Vito Forte Contatta »

Composta da 37 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 25 click dal 19/10/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Vito Forte

Mostra/Nascondi contenuto.
V. Forte Controllo motorio in presenza di variazioni di resistenza nel ciclo della pedalata 17 In una seconda fase della sessione sperimentale, ai soggetti è stato richiesto di compiere 60 pedalate in avanti e all’indietro sugli attrezzi citati in precedenza, in diverse condizioni e con diverse resistenze, misurando, così, il tempo in cui queste venivano effettuate. Ogni esperimento è stato effettuato due volte per ogni soggetto e, tra la forward pedaling e la backward pedaling, è stata effettuata una pausa di 30 secondi. Gli esperimenti sono stati compiuti nel seguente ordine:  Il primo è stato effettuato sulla spinning bike. I soggetti hanno effettuato le 60 pedalate in avanti e poi, in seguito ad una pausa di 30 secondi, le 60 all'indietro, senza l'applicazione di alcuna resistenza. L'esercizio è stato compiuto con i soggetti seduti, ovvero con i glutei in appoggio sul sellino;  il secondo esperimento è stato eseguito sulla cyclette ed il protocollo applicato è stato lo stesso del primo test;  il terzo, invece, realizzato sempre sulla cyclette, ha previsto una modificazione delle condizioni di pedalata. I soggetti hanno eseguito “in piedi” 60 pedalate in avanti e 60 all'indietro, per due volte a distanza di 30 secondi;  il quarto test è stato effettuato in presenza di una variazione di resistenza. I soggetti interessati hanno compiuto le pedalate sia in backward che in forwand, ma è stata applicata una resistenza pari ad un giro di manopola (+R1).  Nell'ultimo test i soggetti hanno “camminato” su un’ellittica, con lunghezza del passo fissa (55 cm e altezza 25cm), in modo da poter mantenere inalterata lunghezza e altezza del passo. I soggetti sono stati testati mentre realizzavano 60 passi in avanti e 60 all'indietro, con le mani posizionate sugli appoggi
Estratto dalla tesi: Controllo motorio in presenza di variazioni di resistenza nel ciclo della pedalata