Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunicazione come processo sociale: interazione tra insegnante e allievo nel contesto classe

Laurea liv.I

Facoltà: Teorie e pratiche educative

Autore: Francesca Cascione Contatta »

Composta da 43 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 182 click dal 21/11/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Francesca Cascione

Mostra/Nascondi contenuto.
11 Inoltre, c’è da prendere in considerazione il fatto che persone diverse possono percepire in modo differente la stessa situazione e la stessa comunicazione. D'altronde questo processo è immediato ed è influenzato da una serie di fattori, tra cui:sensibilità fisica, in cui vi è un limite che viene posto alla ricezione dei segnali; attenzione selettiva, non tutti i segnali ricevono lo stesso grado di attenzione, alcuni vengono immediatamente recepiti, altri sono ignorati volutamente e di altri non si è neppure consapevoli; categorizzazione, il risultato di ciò che vediamo e udiamo è il probabile risultato di due processi. Il primo viene chiamato preattenzione, in quanto vengono registrati tutti i segnali provenienti dagli organi di senso, senza che siano identificati come eventi dotati di significato. Quei segnali su cui invece si concentra l’attenzione vengono sottoposti al processo di sintesi. Come ultimo elemento occorre sottolineare che il modo in cui una persona decodifica è determinato dal contesto, dalle sue aspettative, dai suoi atteggiamenti e dalla sua personalità. c) Il canale: si potrebbe definire canale il mezzo fisico-ambientale che rende possibile la trasmissione di un’informazione o di un messaggio. Il termine canale, in alcuni casi viene utilizzato anche per definire l’apparato sensoriale attraverso il quale il ricevente o il destinatario raccoglie l’informazione, parleremo dunque di canale uditivo, canale visivo, canale olfattivo e canale tattile. Un tentativo di sintesi fra le diverse possibilità è costituito dalla distinzione fatta da Fraser fra canale vocale-uditivo e canale visivo-gestuale. Nel primo caso informazioni emesse attraverso l’apparato vocale vengono ricevute mediante l’apparato uditivo, nel secondo caso, invece, sono dominati dalla comunicazione non verbale.
Estratto dalla tesi: La comunicazione come processo sociale: interazione tra insegnante e allievo nel contesto classe