Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio di un intervento edificatorio da realizzarsi in ambito di trasformazione

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Nicola Tonelli Contatta »

Composta da 42 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 39 click dal 04/12/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Nicola Tonelli

Mostra/Nascondi contenuto.
9 Studio di un intervento edificatorio nel Comune di Capriolo Capitolo 2 – Ambito di trasformazione Il lotto oggetto di studio è normato dall’ articolo 29 del vigente PGT, in particolare ricade all’ interno di un ambito di trasformazione di carattere residenziale definito cosi dall’ articolo 23 del Documento di Piano del Piano di Governo del Territorio del Comune di Capriolo: “si definiscono ambiti di trasformazione le aree destinate all’urbanizzazione del territorio da attuare con interventi estesi ed unitari, con valenza strategica rispetto allo sviluppo del tessuto urbano consolidato.” Dalle analisi svolte è emerso che sul lotto in esame sono presenti diverse destinazioni ammesse per gli interventi edificatori; La destinazione principale è quella residenziale, seguono le destinazioni direzionali, commerciali, turistiche e produttive, mentre è esclusa la destinazione agricola. Gli Ambiti di Trasformazione sono quelle aree generalmente di grandi dimensioni (sia di espansione che di trasformazione o riqualificazione urbana) nonché quelle di dimensioni anche modeste ma che per posizione, contenuti e funzioni rappresentano importanti occasioni per lo sviluppo della città, sia dal punto di vista pubblico che privato, sono cioè quelle aree che rivestono un carattere “strategico” nell’attuazione delle politiche di piano e che svolgono un ruolo essenziale nello sviluppo del disegno urbano previsto dal PGT. Gli ambiti di trasformazione posso essere a loro volta suddivisi in “Comparti Attuativi”, i quali rappresentano parti funzionali dell’Ambito. I Comparti possono essere attivati in modo autonomo tra di loro secondo le regole per essi stabilite nelle schede descrittive e prescrittive, purchè concorrano, per la loro parte, alla realizzazione degli interessi strategici dell’ambito di appartenenza. Ogni singolo Ambito (o Comparto) di trasformazione può ritrovare al suo interno tutti o alcuni degli obiettivi ed interessi pubblici, in funzione della priorità attribuita dal PGT per quell’intervento.
Estratto dalla tesi: Studio di un intervento edificatorio da realizzarsi in ambito di trasformazione