Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Indagine sulle mancate conoscenze e comportamenti relativi alla salute nel self-management della terapia antidiabetica

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Infermieristiche

Autore: Andrea Sani Contatta »

Composta da 87 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 262 click dal 22/01/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Andrea Sani

Mostra/Nascondi contenuto.
16 del farmaco dietro prescrizione medica (concezione propria della logica mansionistica) , attualmente l’infermiere è divenuto il garante della corretta applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche 21 ; come affermato dall’articolo 1 comma 3 del Profilo Professionale dell’ infermiere (D.M. 14/09/1994 n.739): “L’infermiere garantisce la corretta applicazione delle prescrizioni diagnotico-terapeutiche”. 22 L’infermiere, inoltre, rappresenta un figura di riferimento per gli assistiti al fine di risolvere i propri dubbi e per raggiungere un’adeguata continuità assistenziale; infatti, secondo alcuni studi, gli anziani dichiarano che la possibilità di relazionarsi con gli operatori sanitari sia molto utile nella gestione della terapia 23 e che le informazioni ricevute in fase di consultazione con gli infermieri si sono dimostrate di grande utilità 24 . La promozione dell’adesione terapeutica rappresenta un obiettivo primario, volto a migliorare la qualità dell’assistenza e far fronte alle problematiche organizzative e assistenziali dei pazienti, che, specialmente nelle patologie croniche, hanno bisogno di cure a lungo termine. È dimostrato che lo sviluppo di programmi infermieristici nel management di patologie croniche migliori la qualita della vita dei destinatari 25 , e che la promozione sanitaria ad opera di infermieri domiciliari, offra vantaggi clinici in termini di costo efficacia 26 . Uno studio condotto su due gruppi di pazienti in terapia con anticoagulanti dimostra che tra i due gruppi, quello a cui sono stati proposti materiali informativi e una consulenza infermieristica, a distanza di sei mesi, ha 21 https://www.nurse24.it/infermiere/processo-di-terapia-e-responsabilita-dell- infermiere.html 22 https://www.ipasvibo.it/files/2014/07/DM140994n739.pdf 23 Ulfvarson J, Bardage C, Wredling RA, von Bahr C, Adami J; “Adherence to drug treatment in association with how the patient perceives care and information on drugs”; J Clin Nurs. 2007 Jan;16(1):141-8. 24 Henriques MA 1 , Costa MA, Cabrita J.; “Adherence and medication management by the elderly”; J Clin Nurs. 2012 Nov; 21 25 Chen Y, Liu X, Wen Y, Ma DY, Huang YY 1 , Pu L, Diao YS, Yang K; “The Efficacy of a Nurse-Led Disease Management Program in Improving the Quality of Life for Patients with Chronic Kidney Disease: A Meta-Analysis” ;Published: May 18, 2016 26 Tappenden P, Campbell F, Rawdin A, Wong R, Kalita N; “The clinical effectiveness and cost-effectiveness of home-based, nurse-led health promotion for older people: a systematic review”; Health Technol Assess. 2012;16(20):1-72.
Estratto dalla tesi: Indagine sulle mancate conoscenze e comportamenti relativi alla salute nel self-management della terapia antidiabetica