Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Costituzione e Sport

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Ludovico Navicelli Contatta »

Composta da 47 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 214 click dal 16/03/2018.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Ludovico Navicelli

Mostra/Nascondi contenuto.
economica e finanziaria, impiantistica) e discipline sportive componenti e correlate al fenomeno sportivo generale. Data la vastità di categorie e sottocategorie e la difficoltà nel organizzare e regolare un tale numero di soggetti attraverso una così ampia normazione, si rende dunque necessaria la nascita di appositi organismi e istituzioni preposti a tali scopi, che siano in grado di garantire il funzionamento e il proseguimento di tutti quei settori legati al mondo dello Sport. Questi organismi, così come fatto per l'analisi riguardante la normazione, vanno visti in un'ottica di molteplicità di categorie e discipline, che in questo caso porta alla totale esplicitazione di ordinamenti giuridici sportivi di carattere minore, i quali possono essere visti come una particolare pluralità interna all'ordinamento sportivo generale. 12 Quest'ultima analisi porta quindi alla definitiva accettazione dell'esistenza dell'ordinamento sportivo e, allo stesso tempo, ne va a rafforzare la concezione, certificando non solo l'esistenza dei requisiti e delle necessità che hanno portato alla loro esplicitazione, ma anche la presenza di ordinamenti inferiori di carattere particolare che avvicina l'ordinamento sportivo all'espressione di interessi generali, nonostante rimanga all'interno della classificazione di ordinamento a interesse settoriale. Ecco dunque che dalla nascita della necessità di gestione, organizzazione e anche sopravvivenza dei fenomeni sportivi a programmazione illimitata, possono essere derivarti i suddetti tre requisiti fondamentali caratterizzanti un ordinamento giuridico; al tempo stesso è interessante notare come questo processo si sia sviluppato tramite un procedimento indotto, andando a confermare la teoria istituzionalistica propugnata da Santi Romano, secondo la quale un ordinamento giuridico, in questo caso quello sportivo, venga a costituirsi con la creazione di un'istituzione, nata dall'esigenza di 12 M. SANINO, F. VERDE, Il diritto sportivo, pp. 14 ss. 17
Estratto dalla tesi: Costituzione e Sport