Skip to content

Da Londra a New York: Esperienza di Traduzione da Harry Potter and the Philosopher's Stone a Harry Potter and the Sorcerer's Stone

Estratto della Tesi di Noemi Beatrice Bildiroglou

Mostra/Nascondi contenuto.
10 Standard American English o American Standard English in quanto queste vengono utilizzate in un ambito più specifico, ed in particolare con valore oppositivo rispetto alle altre varietà standard – per esempio britannico, canadese, australiano ecc. Relativamente al contesto storico, è importante il contributo di Della Pina (2012), ex docente di storia contemporanea dell’Università di Pisa.La storia del GenAmE affonda le proprie radici nella storia della scoperta e della colonizzazione americana, iniziata nel 1492 con la spedizione di Cristoforo Colombo per conto della corona spagnola. Durante tutto il 1500 le zone centrali e meridionali del continente americano furono oggetto di una massiccia colonizzazione ed evangelizzazione da parte delle popolazioni iberiche, unite sotto i Regni di Castiglia e Aragona. Allo stesso tempo - seppur in dimensione decisamente minore - anche inglesi e francesi organizzavano spedizioni nella parte meridionale, al fine, però, di trovare il passaggio che avrebbe condotto all’Asia, evitando così l’incontro con i portoghesi sulle coste africane e con gli spagnoli nei territori americani più a sud. Con la rivendicazione del possesso dell’America del Nord da parte dei Caboto – prima il padre Giovanni, poi il figlio Sebastiano – l’Inghilterra effettuò le prime sporadiche spedizioni nel corso del periodo elisabettiano, per poi intensificare la migrazione durante il XVII secolo, a causa delle tensioni dovute a Cromwell e alle Plantations scozzesi in Irlanda (Mazzon 1994:98). I primi veri insediamenti ebbero luogo a Jamestown, in Virginia, nel 1607 – anno di inizio del periodo coloniale (1607-1776) – e successivamente a Plymouth, in Massachussets, nel 1620, ad opera dei padri pellegrini giunti a bordo del Mayflower. Santipolo (2006:53-56) sottolinea come alcune culture influirono maggiormente sulla formazione della base linguistica del GenAmE: in particolare, quella olandese, quella francese e quella tedesca, che si presentarono tutte e tre contemporaneamente proprio nel corso del XVII secolo. Durante i primi anni del Seicento, la compagnia olandese delle Indie Occidentali creò un importante avamposto commerciale nella Nuova Amsterdam, la quale ospitò circa 10.000 olandesi. Successivamente, nel 1664, la città venne rinominata New York al passaggio sotto la dominazione inglese. Ciò che risulta maggiormente radicato della lingua olandese sono i termini relativi alla toponomastica. Verso la fine del secolo, i francesi instaurarono in Louisiana una colonia talmente radicata che, anche quando nel 1803 venne acquisita dagli Stati Uniti, continuò ad esercitare forti influssi sul territorio, grazie anche all’arrivo di immigrati francesi provenienti dal Canada. Rimasero nel dialetto locale numerosi prestiti e calchi dal francese, il quale fece da base anche nello sviluppo di una varietà del creolo.
Estratto dalla tesi: Da Londra a New York: Esperienza di Traduzione da Harry Potter and the Philosopher's Stone a Harry Potter and the Sorcerer's Stone

Estratto dalla tesi:

Da Londra a New York: Esperienza di Traduzione da Harry Potter and the Philosopher's Stone a Harry Potter and the Sorcerer's Stone

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Noemi Beatrice Bildiroglou
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2016-17
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue, comunicazione e media
  Relatore: Claudia Alborghetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 69

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

traduzione
british english
inglese britannico
harry potter
american english
inglese americano
harry potter and the philosopher's stone
harry potter and the sorcerer's stone

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi