Skip to content

La legislazione anti-terrorismo nel Regno Unito tra sicurezza pubblica e tutela dei diritti umani

Estratto della Tesi di Giovanni Zaccagnino

Mostra/Nascondi contenuto.
forme di criminalità organizzata, tra le quali spicca quella terroristica 13 . In tale situazione invocare l'emergenza terrorismo per giustificare le restrizioni dei principi costituzionali è inadeguato, in quanto tale accezione non costituisce una categoria a sé ma è solo un termine nel quale si includono varie ipotesi unite tra loro dalla metodologia operativa 14 . Dunque, in questa prospettiva, l'emergenza terrorismo non è una sola ma si presenta in una moltitudine di manifestazioni, le quali necessitano di essere analizzate individualmente, con conseguente risposta che tenga in conto delle cause scatenanti e gli obiettivi da perseguire. Tutto ciò deve essere tenuto in considerazione nel contrastare il terrorismo internazionale, un nemico pericoloso il quale ha una moltitudine di sfaccettature. 1.2. Il terrorismo interno, genesi ed evoluzione Come abbiamo accennato nel paragrafo precedente, il fenomeno del terrorismo ha avuto delle proprie fasi, passando da una fase iniziale, in cui il terrorismo era circoscritto all'interno dello Stato fino ad arrivare alla fase, tutt'ora predominate, in cui ha assunto una dimensione internazionale. Dunque la prima distinzione che possiamo fare nell'analizzare tale fenomeno è quella tra terrorismo interno e internazionale. Dove la prima forma, a sua volta, può dividersi in terrorismo di Stato (terrore) e in terrorismo rivoluzionario, a seconda che il suo scopo sia quello di rafforzare o distruggere lo Stato 15 . Da tale suddivisone ne deriva un'altra che riguarda lo Stato, dove quest'ultimo può praticare il “regno del terrore”, può ricorrere al “terrorismo di Stato” oppure a forme di “terrorismo bellico” 16 . Data la varietà di termini utilizzati fin ora, quando si parla di terrorismo 13 C. Bassu, Terrorismo e Costituzionalismo, G. Giappichelli Editore, Torino, 2010. 14 Si veda J. Steele, A War that can Never be Won, in Guardian, London, 22 Novembre 2003, reperibile all'indirizzo https://www.theguardian.com/politics/2003/nov/22/iraq.turkey, “Terrorism is a technique. It is not an ideology or a political philosophy, let alone an enemy state. Our leaders' failure to understand that point emerged immediately after September 11 2001 when they reacted to the attacks in New York and Washington by confusing the hunt for the perpetrators with the Afghan "state" that allegedly "harboured" them. The Taliban ran avicious regime, but Afghanistan was a disastrously failed state and its nominal leader, Mullah Omar, had no control over al-Qaida. By the same token the "war" on terror should have remained what it initially was, a metaphor like the "war" on drugs. But instead of being harmless linguistic exaggeration to describe a broad campaign encompassing a range of political, economic and police counter-measures, it was narrowed down to real war and nothing else. The slippery slope that began with Afghanistan quickly led to the invasion of Iraq, a symbolic and political enormity whose psychological impact Bush and Blair have not yet grasped. 15 L. Bonante, Terrorismo Internazionale, Giunti Gruppo Editoriale, Firenze, 2005. 16 Per quando riguarda “il regno del terrore”, come abbiamo affermato nel paragrafo precedente, riguarda il governo rivoluzionario instaurato da Robespierre, in Francia; per quanto concerne “il terrorismo di stato”, questo si manifesta quando lo Stato viene accusato di favorire azioni terroristiche con il fine di rafforzare l'autorità centrale; infine per “terrorismo di guerra” si intende quando lo Stato utilizza armi di distruzione di massa, come i bombardamenti a tappeto contro le città in cui vivono i civili, esempi sono il bombardamento di Dresda 1945, il bombardamento atomico di Hiroshima e Nagasaki 1945. 15
Estratto dalla tesi: La legislazione anti-terrorismo nel Regno Unito tra sicurezza pubblica e tutela dei diritti umani

Estratto dalla tesi:

La legislazione anti-terrorismo nel Regno Unito tra sicurezza pubblica e tutela dei diritti umani

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giovanni Zaccagnino
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni Internazionali
  Relatore: Giulia Caravale
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 181

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

human rights
counter terrorism
united kingdom
terrorism act 2000
anti-terrorism, crime and security act 2001
investigatory powers act 2016
counter-terrorism and security act 2015
justice and security act 2013
terrorismo nel regno unito
terrorismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi