Skip to content

La mobilità psichedelica nell'Unione Europea. Origini e sviluppo del turismo per droga

Estratto della Tesi di Renato Giugliano

Mostra/Nascondi contenuto.
17 regione è peraltro attestata da alcuni toponimi, un esempio ne è la città, Afrorum Kara Hissar, il cui nome significava "Fortezza nera dell'oppio". Anche nel mondo islamico le sostanze enteogene 4 erano tenute in grandissima considerazione: l’hashish, che in arabo significa “erba”, fu introdotto nell’articolata farmacopea e nell'armamentario delle piante dispensatrici di voluttà ed evasione, ove era descritto anche l'uso di una sostanza di nome benji che ricorreva spesso negli intrighi narrati dalla bella Sheherazade nelle Mille e una notte. Nel mondo arabo tali sostanze erano ritenute fondamentali nella mistica e nella pratica spirituale del sufismo 5 e dei dervisci 6 , usate per sopportare le lunghissime sedute di meditazione e per sperimentare, nelle alterazioni delle facoltà mentali indotte dal kif 7 , la felicità e il riscatto eterno attesi dal credente. Un’altra testimonianza ci viene data da Erodoto d’Alicarnasso, grande viaggiatore e storico, il quale scrisse che, verso il VI-VII secolo a.C. un gruppo di tribù nomadi indo-iraniche penetrò in Europa orientale stabilendosi a sud della Russia bianca, scacciando o sottomettendo le popolazioni indigene: il loro nome era scoloti, ma i greci li chiamavano sciti. Questi entrarono in contatto con gli avamposti commerciali fondati sulle coste del mar Nero dalle città mercantili greche ed insieme con il pesce salato, il miele e le pellicce scambiavano costumi religiosi inconsueti e ancestrali, che lo scrittore ha registrato e descritto: «Dopo un funerale, gli sciti si purificano in questo modo [...] Innalzano tre pali, inclinati l’uno verso l’altro, e vi stendono sopra delle coperte di feltro [...] in un vaso pongono delle pietre arroventate al fuoco. Cresce nelle loro terre una canapa (kannnabis) [...] gli sciti prendono il seme e, entrati sotto le coperte, lo gettano sulle pietre; allora il seme libera un fumo odoroso e produce un vapore tale che nessuna stufa greca potrebbe farne altrettanto; inebriati da questa sauna, gli sciti lanciano urla di gioia… 8 ». 4 Allucinogene. 5 Corrente mistica del mondo islamico. Fonte: DIR, G.D’Anna-Sintesi, Firenze, 1988. 6 Confraternita musulmana simile a quella dei francescani. Da una voce araba che significa «povero». Ibidem. 7 Specialità marocchina a base di foglie e fiori di canapa mischiati con tabacco scuro. 8 Da Erodoto, Le Storie, libro IV (73-75).
Estratto dalla tesi: La mobilità psichedelica nell'Unione Europea. Origini e sviluppo del turismo per droga

Estratto dalla tesi:

La mobilità psichedelica nell'Unione Europea. Origini e sviluppo del turismo per droga

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Renato Giugliano
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia del Turismo
  Relatore: Emilio Benini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 198

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

turismo per droga
proibizionismo
droghe leggere
storia della droga
emcdda
amoc international
ac company
anslinger
narcotic act
sociologia della droga

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi