Skip to content

Il maestro. Ragioni, risorse, specificità e percezioni di una minoranza

Estratto della Tesi di Michele Silvi

Mostra/Nascondi contenuto.
15 32 E. DE FORT, Storia della scuola elementare in Italia , vol. 1, Dall'unità all'età giolittiana , op. cit. , p. 210. 33 C. GHIZZONI, cit. , pp. 59-60. 34 C. COVATO, Un'identità divisa. Diventare maestra in Italia tra Otto e Novecento , Roma, Archivio Guido Izzi, 1996, p. 59. 35 Ibidem. de lla gra nde ma ggiora nz a de i ma e stri, e que sto portò a nc he a d un migliora me nto de lla loro c onside ra z ione soc ia le . Orma i la c la sse ma gistra le si e ra a ffra nc a ta da lla sua posiz ione di pa rte nz a di a ssoluta suba lte rnità e d ora , gra z ie a d un posto di la voro più sic uro e me glio rimune ra to, a d un la voro c he pe r qua nto diffic ile risulta va c omunque me no fa tic oso di que llo de i c a mpi, a d un'istruz ione rispe tta bile e d a lla fe de , c onfe rma ta da lle istituz ioni, ne ll'importa nz a de l loro c ompito, pote va no c onside ra rsi a l di sopra de l popolo da c ui in gra n pa rte prove niva no. C on il pre stigio a ume nta va l'influe nz a sugli a llie vi e a nc he sull'a mbie nte c irc osta nte , ne i c ui c onfronti e ra no spe sso inc a rna z ioni de lla c ultura ste ssa , ma e stri di c ostumi, di vita e ta lvolta igie nisti e me dic i 32 . Si giunse pe rò a d un punto in c ui le istituz ioni iniz ia rono a pre oc c upa rsi de lla c a re nz a e diminuz ione de i ma e stri. Ne ll'a nno sc ola stic o 1897-98, l'inc hie sta R a và rife riva la me nte le di molti ispe ttori c he de nunc ia va no il “ gra ve sc onc io” de lle sc uole te nute da ma e stre c oniuga te c on figli, dovuto a ll'ina c c e tta bile uso di c hiude re le sc uole ne l mome nto in c ui que ste dove sse ro a sse nta rsi pe r motivi fa milia ri e i c omuni rifiuta sse ro di c onvoc a re supple nti. L 'inc hie sta se gna la va c he be n 4.257 ma e stre te ne va no sc uole infe riori e supe riori ma sc hili (il 13,3% de lle donne doc e nti ne gli istituti prima ri pubblic i) e pe r i re sponsa bili de lla Pubblic a Istruz ione que sto da to ra ppre se nta va la spia di una te nde nz a c he se mbra va ina rre sta bile e c he , se c ondo R a và , pote va e sse re inve rtita solo a ume nta ndo gli stipe ndi de i ma e stri 33 . Molta pre oc c upa z ione de sta va l'ipote si di donne c he inse gna sse ro ne lle c la ssi ma sc hili de l c ic lo supe riore pe rc hé , c ome a ffe rma un a rtic olo c ompa rso su “ Il rinnova me nto sc ola stic o” de l 25 Fe bbra io 1893 «(...) le donne non a vre bbe ro potuto porta re l'e se mpio de lla forz a , de l c ora ggio, in una pa rola de lla virilità » 34 , a l punto da a va nz a re l'ipote si di e sc lude re le ma e stre da lle c la ssi ma sc hili «a lme no da lla te rz a in poi sia pe rc hé i futuri e le ttori riportino da lla sc uola i ric ordi di e ne rgia e di virilità sia pe rc hé motivi e c onomic o-soc ia li c onsiglia no di impe dire la c onc orre nz a a ll'uomo» 35 . Ad ogni modo, nonosta nte il c e to dirige nte si fosse a c c orto e d a ve sse iniz ia to a pre oc c upa rsi de lla se mpre minore pre se nz a ma sc hile ne l c orpo doc e nte e le me nta re , il
Estratto dalla tesi: Il maestro. Ragioni, risorse, specificità e percezioni di una minoranza

Estratto dalla tesi:

Il maestro. Ragioni, risorse, specificità e percezioni di una minoranza

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Michele Silvi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze della Formazione Primaria
  Relatore: Chiara Sirignano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 136

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

interviste
diversita
minoranza
maestro
maschio
scuola primaria
specificità
maestra
scuola italiana
educazione omogenea

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi