Skip to content

Ha Parlato Richard Mutt. Caso Chiuso!

Estratto della Tesi di Valentina Conte

Estratto dalla tesi: Ha Parlato Richard Mutt. Caso Chiuso!
D
ada nasce ufficialmente nel 
1916 a Zurigo, il 5 febbraio 
presso il Cabaret Voltaire. 
N
on si sa chi effettivamente 
l’abbia inventata questa parola: 
sono tante leggende al riguardo, 
ma è diventata una vera e propria 
febbre a livello mondiale.
U
n caso a parte meritano i 
fatti di New York: il panorama 
artistico qui ha inizio con Alfred 
Stieglitz, pioniere della fotografia 
dallo spirito sveglio e dalle 
idee rivoluzionarie il quale nel 
1905, aveva aperto una galleria 
fotografica nella Qunita Strada al 
n.291. Ben presto si trasformerà 
in galleria artistica divenendo un 
punto di riferimento importante 
per artisti e aspiranti fotografi e 
preparò il clima favorevole ad 
"A Zurigo siamo rimasti 
ignari fino al 1917 o al 
1918 di uno sviluppo 
che stava avvenendo, in 
modo assolutamente 
indipendente a New York.”
Hans Richter
una irruzione dell’arte moderna 
nella società americana.
D
ivenne un mecenate spirituale: 
pur non possedendo mezzi 
finanziari aveva l’energia necessaria 
per diventare promotore dell’arte 
moderna negli Stati Uniti.
A 
partire da una di queste 
mostre, si sono radunate alcune 
personalità, tra cui Marcel Duchamp 
e Francis Picabia ed il gruppo ha 
cominciato a prendere forma.  
L
a galleria di Stieglitz, il patrocinio, 
l’entusiasmo e il sostegno 
intellettuale degli Arsenberg hanno 
fornito le condizioni economiche 
della possibilità per gli artisti Dada di 
esistere a New York a quel tempo.
A
lle serate a casa Arensberg 
erano tra gli ospiti fissi: Man Ray, 
Marcel Duchamp, Francis Picabia, 
Alfred Stieglitz, Beatrice Wood, Elsa 
von Freytag-loringoven.
D
opo gli eventi della mostra 
si intensificarono i contatti 
con i Dada di Zurigo. Ancora una 
volta Francis Picabia farà da 
collegamento tra il Dada di Zurigo e 
quello di New York.
L
’Armory Show diede a Duchamp 
e Picabia molta notorietà per 
via delle opere che presentarono. 
Duchamp decise di trasferirsi a New 
York, sia per la vivacità intellettuale 
presente, sia per come dirà lui 
in seguito “Non ho scelto New 
York: mi ha rifiutato Parigi”
N
el corso di cinque anni - dal 
1915 al 1921 - Gli Arensberg 
hanno creato un salone letterario 
e artistico che potrebbe essere 
paragonato come importanza 
con il circolo artistico che si era 
formato intorno a Gertrude Stein 
ei suoi fratelli a Parigi qualche 
anno prima
M
a soprattutto fu il trio di 
Francis Picabia, Marcel 
Duchamp e Man Ray a mantenere 
attivo il Dada a New York.
S
uccessivamente subentrò una fase 
di fusione data dall’incontro dei 
dada di Zurigo e quelli di New York. 
N
el 1919/20 infatti i due gruppi 
coinfluirono a Parigi dove 
diedero vita ad un’altro capitolo 
dell’esperienza dada. Qui l’adesione al 
movimento dei letterati francesi André 
Breton, Paul Eluard, Louis Aragon.
38
DADA
New York
3.2
Nella pagina a fianco sono mostrati gli interni degli appartamenti degli Arensberg.  
In basso: a partire da sinistra, Francis Picabia, Alfred Stieglitz, Walter e Louis Arensberg.
Marcel Duchamp non si 
considerò mai un membro 
del Dada, tuttavia le opere che 
realizazava rientrano nella 
ideologia Dada

Estratto dalla tesi:

Ha Parlato Richard Mutt. Caso Chiuso!

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Conte
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2016-17
  Università: Accademia di Belle Arti
  Facoltà: Arti Applicate
  Corso: Linguaggi del fumetto
  Relatore: Andrea - Daniele Paggiaro - Barbieri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 72

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fumetto
dada
marcel duchamp
arturo schwarz
new york 1917
baronessa elsa
society indipendent of artists
richard mutt
cronologia del dada
fountain

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi