Skip to content

Kosovo - Il racconto del Presidente Massimo D'Alema sotto la lente del sociologo

Estratto della Tesi di Luigi Fattorini

Estratto dalla tesi: Kosovo - Il racconto del Presidente Massimo D'Alema sotto la lente del sociologo
10 
Kosovo può essere preso solo con la forza. E a questo punto il maggior impegno dei 
serbi sarà quello di riaverlo indietro
16
». 
Da tutto ciò sembrerebbe che la decisione della via militare da parte della Nato 
fosse già stata presa prima del 6 febbraio e Rambouillet risultava funzionale solo a un 
ulteriore escalazione del conflitto che portava alla “perdita della faccia” della Serbia che 
vedeva intaccati i suoi bisogni fondamentali della dignità e del riconoscimento
17
. 
I.3 L’inizio dei bombardamenti della Nato 
Il 16 marzo iniziarono a entrare nuove truppe serbe in Kosovo. Il 18 marzo iniziò 
l’offensiva, sia pure in sordina, a Drenica. Il 20 marzo uscirono dal Kosovo i 
“verificatori internazionali”, l'offensiva serba si scatenò e Mitrovica iniziò a essere 
svuotata il 23 marzo. La notte tra il 24 e il 25 marzo iniziarono i raid aerei della Nato. Le 
truppe serbe investirono Pristina, e dal 29 marzo procedettero al suo svuotamento.
18
  
  Il 25 marzo, secondo giorno dell’intervento armato della Nato in Kosovo, in un vertice che si 
teneva a Berlino, D’Alema affermò che i raid della Nato stavano già dando i primi risultati, le truppe 
serbe si stavano ritirando, pertanto era necessario rilanciare l’iniziativa diplomatica. La sua 
affermazione non venne confermata né dai vertici Nato né dagli altri capi di governo. D’Alema 
ammettendo  l’equivoco dovuto all’informazione sbagliata o parziale che gli fu fornita, la spiega con il 
fatto che la stessa poteva essere stata determinata dall’auspicio che la guerra fosse terminata subito visto 
che in caso contrario molto probabilmente ci sarebbero stati centinaia di migliaia di profughi che 
sarebbero scappati in Albania e da qui interessare direttamente le coste italiane. Perciò l’Italia 
predispose un ponte aereo e navale con l’Albania e un piano d’emergenza per essere in grado di accogliere 
in Italia fino a 20-25.000 profughi. In quest’ottica fu quindi lanciata la missione “Arcobaleno” che 
intendeva far fronte alla prevedibile emergenza umanitaria che si stava scatenando
19
.  
La situazione politica italiana era particolarmente complicata da gestire in quanto 
all’interno dello stesso governo vi erano distinte posizioni che, accanto alla posizione 
interventista del Presidente del consiglio D’Alema e del Ministro della difesa 
                                                           
16
 Vreme News Digest, 22 marzo 1999 
17
 E. Arielli G.Scotto, Conflitti e mediazione, op.cit. pag. 72 
18
 I.Salucci, 27 aprile 1999, Comitato di Solidarietà con il Kosovo, http://www.ecn.org/balkan/guerreprim99perche.html  
19
 M.D’Alema F. Rampini, Kosovo, Mondadori, op.cit. pag. 31

Estratto dalla tesi:

Kosovo - Il racconto del Presidente Massimo D'Alema sotto la lente del sociologo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Luigi Fattorini
  Tipo: Tesi di Specializzazione/Perfezionamento
Specializzazione in Corso universitario Sociologia dei Conflitti e dei Processi di Pace
Anno: 2011
Docente/Relatore: Maria Grazia Galantino
Istituito da: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 32

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

massimo d'alema
kosovo
milosevic
guerra umanitaria
uck

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi