Skip to content

La breakdance, un linguaggio del corpo nell'hip hop

Estratto della Tesi di Luca Migliorese

Estratto dalla tesi: La breakdance, un linguaggio del corpo nell'hip hop
11 
 
parchi e cortili delle scuole. A volte l’occupazione di questi luoghi è abusiva. I dj per 
suonare attraverso i loro sound systems,
23
 ovvero sistemi di erogazione sonora mobili, 
prendono l’elettricità attaccandosi ai lampioni o ad altre fonti elettriche che si trovavano 
per le strade. 
Le jam e gli eventi comunitari sono una vera e propria piattaforma per favorire la 
sintesi delle queattro espressioni artistiche presenti nell’ hip hop, denominate 
comunemente 4 element.
24
 
Le prime manifestazioni estetiche del movimento risalgono alla fine degli anni 
’60 nella città di New York. Le scritte di protesta sui muri, si evolvono in firme 
personalizzate, diventando vere e proprie opere d’arte di strada. Nelle feste di ritrovo 
nei parchi e nelle strade, i block party, ‘feste di quartiere’, i primi dj iniziano a 
sperimentare nuove tecniche per mixare, miscelare sequenze di brani, consentendo a dei 
ballerini di creare nuovi stili di danza ed evoluzioni acrobatiche, su ritmiche peculiari di 
alcuni brani. La stessa musica faciliterà gli mc, i maestri appunto della cerimonia in atto, 
a poter intrattenere il pubblico presente a tali feste. Questi giovani mc, rapper, 
attraverso “un picchiare” con le parole raccontano la vita quotidiana nella città.
25
  
Lentamente parchi,  strade ed altri luoghi del contesto urbano di New York, 
diventano, come spiega De Rienzo, scenario di una vera e propria rivoluzione non 
violenta, animata dall’idea di divertirsi attraverso la festa, la  jam, il block party.
26
 
Attraverso questo tipo di incontri i giovani si “riappropriano” dello spazio 
cittadino mediante diversi linguaggi e riti sociali, che costituiscono progressivamente un 
modo di essere condiviso, che U.Net descrive sinteticamente così: 
l’hip hop crea nuovi significati dalle esperienze della vita urbana e si appropria 
simbolicamente dello spazio cittadino attraverso il campionamento, gli effetti 
sonori, il flow, la danza, lo stile e l’attitudine. La cultura hip hop si fonda sui 4 
elements, sulle quattro forme artistiche universalmente riconosciute come 
espressione di questo movimento culturale: Dj’ing, Mc’ing, writing e breakin. 
Nello squallore e nella devastazione delle inner city della metà degli anni Settanta, 
giovani writer elaboravano nuovi pezzi […] e bombardavano la linea 
metropolitana, i treni, i campi da gioco e le facciate di palazzi, reclamando spazi e 
visibilità. I primi b-boy elaborarono un tipo di danza che prevedeva acrobazie sul 
cemento dei marciapiedi e riuscirono a rendere amichevole, anche se solo 
                                                 
23
  Sound systems: vedi il glossario. 
24 
  Cf. U.NET, Renegades of funk. Il bronx e le radici dell’ hip hop, Milano, Agenzia X, 2006, 73. 
25
  Cf. Paolo FERRARI, Hip hop, Firenze, Giunti editore, 1999, 6-7. 
26
  Cf. Nicolò DE RIENZO, Hip hop. Parole di una cultura di strada. Milano, Baldini Castaldi, 2008, 22.

Estratto dalla tesi:

La breakdance, un linguaggio del corpo nell'hip hop

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Luca Migliorese
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2009-10
  Università: Pontificia Università Salesiana
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Antonio Presern
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 84

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bboy
bboying
breakdance
breakdance video
breaking
controculture
crew
cultura hip hop
disc jockey
funk
gang
giovani
gioventù
hip hop
musica break dance
musica giovani
rap
reggae
sottoculture
subculture
video di break dance

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi