Skip to content

Il Sistema di valutazione della performance delle AA. PP. La riforma ''Brunetta''

Estratto della Tesi di Simone Argenio

Estratto dalla tesi: Il Sistema di valutazione della performance delle AA. PP. La riforma ''Brunetta''
11
obiettivi
12
. L’assegnazione degli obiettivi è, invece, di competenza esclusiva dell’ 
organo di governo che deve indicare altresì i risultati attesi e gli indicatori
13
, cioè 
elementi che permettono di verificare il grado di raggiungimento degli obiettivi 
stessi
14
. 
Ci sono altre 3 novità importanti apportate dal decreto “150” in merito agli 
obiettivi: 
  gli obiettivi devono essere coerenti  con quelli di bilancio indicati nei 
documenti programmatici
15
. 
  la programmazione degli obiettivi è triennale, mentre in precedenza gli 
obiettivi erano assegnati annualmente
16
. 
  il conseguimento degli obiettivi è condizione necessaria ai fini 
dell’erogazione
17
. 
Sono, inoltre,  previste una serie di caratteristiche che devono possedere gli 
obiettivi, affinchè il sistema di valutazione sia  effettivamente efficace. In 
particolare essi devono essere
18
: 
                                                
12
 Infatti il decreto “150” prevede che nella definizione e assegnazione degli obiettivi gli organi di 
indirizzo politico-amministrativo debbano sentire i vertici dell’amministrazione che a loro volta 
consultano i dirigenti o i responsabili delle unità organizzative. 
13
 Con il termine indicatore si intende (secondo Wikipedia) “un parametro o un valore derivato da 
parametri capace di fornire indicazioni relative ad uno specifico fenomeno, capace di dare una 
informazione sintetica dell’informazione utile ai potenziali utenti”. 
14
 Dopo aver definito le tipologie di obiettivo in oggetto, risulta necessario individuare i parametri 
o gli indicatori che consentano il monitoraggio degli stessi ed il livello che questi devono 
assumere. Per ogni obiettivo dovrebbe essere individuato, a seconda delle caratteristiche, uno o più 
indicatori che consentano di identificare il raggiungimento o meno dell’obiettivo concordato. Ad 
esempio per il Comune, nel settore anagrafe, all’obiettivo “Riduzione dei tempi di attesa” possono 
essere affiancati gli indicatori “durata media delle attese allo sportello” e “tempo medio di rilascio 
delle certificazioni”. S.Marasca, op.cit., Giappichelli Editore, Torino, 2001,p.35. 
15
 Per assicurare l’adeguatezza dell’obiettivo occorre verificare l’idoneità degli stessi a soddisfare , 
tra gli altri, la coerenza con gli obiettivi programmatici dell’ente, nel senso che occorre che la 
natura e la misura degli stessi devono essere riferiti a elementi contenuti, più o meno direttamente, 
nei piani dell’ente e contenuti in documenti di budget di pianificazione. R.Rispoli, F.Rispoli, 
op.cit., Maggioli Editore, Rimini, 2001, p.93. 
16
 La scelta di ampliare ad un triennio l’arco temporale di realizzazione degli obiettivi risponde alla 
logica di rafforzare il ruolo della programmazione, facendone l’ancoraggio di base dell’intera 
attività amministrativa. Essa vuole inoltre dare una maggiore stabilità alle scelte politico-
amministrative compiute dalle singole amministrazioni, in coerenza con il grado di stabilità dei 
loro organismi direttivi. A. Bianco, op. cit., Il sole 24 ore, 2009, p.47. 
17
 Questo perché i sistemi di valutazione dei risultati vengono introdotti per convogliare le energie 
verso il raggiungimento degli obiettivi propri dell’organizzazione. In tal senso, il sistema di 
incentivazione connesso alla valutazione dei risultati è ovviamente strumentale. R. Rispoli, F. 
Rispoli, op.cit., Maggioli Editore, Rimini, 2001, p.93. 
18
 Art. 5, Dlgs. 150/2009.

Estratto dalla tesi:

Il Sistema di valutazione della performance delle AA. PP. La riforma ''Brunetta''

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Simone Argenio
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Foggia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Piervito Bianchi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 82

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

amministrazioni pubbliche
aran
assenze dal servizio
brunetta
ciclo di gestione della performance
contrattazione collettiva
contratto integrativo
dirigente pubblico
efficienza, efficacia, economicità
graduatoria del personale
incompatibilità
l'organismo indipendente di valutazione
la commissione per la valutazione
la disciplina della dirigenza pubblica
meritocrazia nella riforma brunetta
performance
procedimento disciplinare
progressioni di carriera
reclutamento
responsabilità disciplinare
riforma brunetta
trasparenza
valutazione della performance
valutazione della performance nelle aa. pp.

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi