Skip to content

Effetto biostimolante di un estratto algale per la nutrizione delle piante

Il presente lavoro di tesi ha l’obiettivo di valutare l’effetto biostimolante di un estratto di alga naturale in relazione allo stato nutrizionale di piante di pomodoro (Solanum Lycopersicum, varietà Marmande) cresciute in condizioni idroponiche. In particolare, nello studio sono state analizzate le risposte vegetali alla presenza dell’estratto algale riferite alla capacità biostimolante dell’estratto: per la crescita delle piante e per l’acquisizione di ferro.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 ¶ 2. INTR ODUZIONE 2.1. Import anza dello st udio della nut rizione veget ale Le piant e basano la loro nut rizione, olt re che su ossigeno, anidride carbonica e acqua, su almeno 14 element i essenziali; t ra essi se ne t rovano alcuni, denominat i macroelement i, richiest i in quot a percent uale maggiore, come azot o, fosforo, pot assio, zolfo e magnesio. I cosiddet t i microelement i, invece, sono richiest i dalla piant a in quant it à più modest e e includono ferro (Fe), manganese, zinco, boro, rame, cloro e molibdeno. Tut t i quest i element i minerali, in soluzione nel suolo, vengono assorbit i dalle radici per via simplast ica o apoplast ica prima di essere t raslocat i, t ramit e i vasi xilemat ici, alle foglie. In caso di scarsa biodisponibilit à, t ali element i possono essere aggiunt i al suolo t ramit e la concimazione minerale, ma ciò può present are cost i in t ermini economici e di inquinament o ambient ale (det erminando ad esempio inquinament o delle falde acquifere, come nel caso della lisciviazione del nit rat o). Allo st at o at t uale, sarebbe meglio migliorare la produt t ivit à delle colt ure cercando di aument are l'efficienza dell'uso dei nut rient i e della rispost a allo st ress. Una simile st rat egia consent irebbe di ridurre l’uso di input chimici in agricolt ura (fert ilizzant i e fit ofarmaci di sint esi chimica) che alla lunga pot rebbero accumularsi nelle piant e e nel suolo, rappresent ando un rischio per l'uomo e l'ambient e (innescando pot enziali fenomeni di resist enza ai pat ogeni). È quindi import ant e ot t imizzare l’efficienza con cui i fert ilizzant i vengono ut ilizzat i nella produzione agricola, at t raverso migliori prat iche agronomiche di gest ione dei fert ilizzant i, o t ramit e le biot ecnologie. R isult a quindi import ant e selezionare piant e che acquisiscono o ut ilizzano element i minerali in modo più efficace, at t raverso una migliore comprensione dei meccanismi coinvolt i nella acquisizione dei nut rient i e dei possibili effet t ori che ne possono modulare l’acquisizione, t ra cui appunt o i biost imolant i (Whit e et al., 2010). La sost it uzione parziale di prodot t i chimici di sint esi con alt ri a base nat urale, più ecocompat ibili (quali le alghe), pot rebbe influenzare posit ivament e la crescit a e la qualit à della resa delle colt ure (Du Jardin, 2012). 2.2. Ut ilizzo e mercat o dei biost imolant i Allo st at o at t uale, il mercat o dei prodot t i biost imolant i present a un t asso di crescit a elevat o, concent rat o prevalent ement e in Europa (Gallo, 2020) e dest inat o a superare i 3,2 miliardi di dollari ent ro il 2022 (Vernì, 2018). L’int eresse da part e degli agricolt ori per quest i prodot t i è dovut o alla possibilit à grazie ad essi di razionalizzare gli input agronomici, assicurando da un lat o una migliore gest ione delle risorse idriche e dall’alt ro una maggiore resa per et t aro (Lasorella, 2021). Per la loro dist ribuzione e ut ilizzo, i biost imolant i devono rispet t are alcuni requisit i, come i limit i sul cont enut o di met alli pesant i e agent i microbiologici; inolt re, gli effet t i indicat i in et ichet t a devono essere dimost rat i at t raverso prove speriment ali ad hoc (Gallo, 2020).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Lombardo
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2020-21
  Università: Università degli Studi di Udine
  Corso: Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali
  Relatore: Laura Zanin
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 35

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alghe
alghe
ferro
alghe
ferro
ferro
nutrizione
pomodoro
nutrizione
piante
pomodoro
piante
idroponica
vegetale
idroponica
carenza
vegetale
biostimolante
carenza
riduttasi
biostimolante
riduttasi
nutrizione
pomodoro
piante
idroponica
vegetale
carenza
biostimolante
riduttasi
nutrizione
nutrizione
nutrizione
nutrizione

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi