Skip to content

Una disamina della teoria delle emozioni nella Retorica di Aristotele

Informazioni tesi

  Autore: Ludovica Micalizzi
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Roberto Brigati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 38

Nel presente lavoro di tesi si è tentato di condurre un'ermeneutica filosofica della posizione presentata dallo Stagirita rispetto alla natura e all'ontologia delle emozioni. Il testo di riferimento è la Retorica nella quale Aristotele analizza gli stati dell'anima al fine di insegnare agli oratori come suscitare tali emozioni e indirizzarle per i propri scopi; tuttavia, come si è tentato di far emergere nella seconda parte del lavoro, in un'opera successiva, il De Anima, il filosofo greco tratta il tema delle emozioni da una prospettiva, diremmo, psicologica facendo emergere gli aspetti intrinseci e più veri dei moti dell'anima al di là dell'uso finalistico e propedeutico che di questi può essere compiuto.

Informazioni tesi

  Autore: Ludovica Micalizzi
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Roberto Brigati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 38

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Il presente lavoro vuole essere una lettura critica d e ll ’inte rpr e taz ione valutativo-cognitiva del- la filosofia aristotelica delle emozioni. La tesi centrale di tale approccio ermeneutico è quella se- condo cui Aristotele nelle proprie opere, e in special modo nella Retorica, considera i giudizi di va- lore espressi cognitivamente la causa delle emozioni provate dal soggetto. Obiettivo di questa tesi, dunque, è mostrare che la spiegazione fornita dalla teoria valutativa, o Judgment Theory, de ll ’a na li si aristotelica delle emozioni è da considerarsi riduttiva e, sotto certi aspetti, inesatta. La ragione che giustifica il mio interesse verso tale argomento è duplice: da un lato, la possi- bilità di indagare un aspetto ancora poco noto della filosofia aristotelica; da ll ’a lt ro, il desiderio di giungere, tramite la lettura attenta delle opere di Aristotele, a una spiegazione del fenomeno emo- zionale che risulti completa ed esaustiva. La tesi si articola in tre capitoli. Il primo capitolo è un’introduz ione generale ai concetti basi- lari della Judgment Theory. Più dettagliatamente, nel primo paragrafo si è cercato di definire il rap- porto tra la teoria valutativa-cognitiva e lo Stoicismo. Per gli stoici, infatti, le emozioni, se non ri- condotte a ll ’a utorit à della ragione, devono essere ritenute mere forme istintive. Nei paragrafi suc- cessivi sono descritte la nozione di oggetto formale e di intenzionalità, concetti ereditati dalla rifles- sione brentaniana e che figurano tra gli argomenti principali adoperati dai sostenitori della Judg- ment Theory al fine di avvalorare la propria interpretazione del fenomeno emozionale. Il secondo capitolo, invece, è incentrato sull ’a na l isi de ll ’ope ra di William Fortenbaugh Ari- stotle on Emotion. A contribution to philosophical psychology, rhetoric, poetics, politics and ethics. Il saggio riesce a condensare in poche pagine i punti salienti de ll ’inte rpr e ta z ione valutativa della fi- losofia aristotelica delle emozioni. Scopo de ll ’a utore è dimostrare, tramite l’e sa me delle trattazioni etiche, politiche e retoriche dello Stagirita, che ne ll ’inte ro paradigma filosofico aristotelico le emo- zioni sono intese quali espressioni della ragione umana e non più come moti irrazionali de ll ’a nim a . Nel terzo e ultimo capitolo, infine, vengono presentate due obiezioni alla Judgment Theory. La prima riguarda il carattere scientifico conferito dagli interpreti cognitivisti alle definizioni degli stati emozionali contenute nel secondo libro della Retorica: tali nozioni, infatti, devono essere con- siderate delle semplici descrizioni e non presentano alcuna implicazione in termini conoscitivi. La seconda obiezione, invece, concerne precisamente l’a tt ribuz ione ad Aristotele de ll ’ide a per cui le emozioni dipendono da formulazione intellettive. Come si avrà modo di approfondire, nella stessa Retorica lo Stagirita sostiene chiaramente che le emozioni influenzano e determinano i giudizi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

psicologia
aristotele
emozioni
anima
retorica
filosofia antica
emotions
stati emotivi
greek philosophy
aristotle

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi