Skip to content

La questione curda alla luce del diritto internazionale

Informazioni tesi

  Autore: Angelo Forte
  Tipo: Laurea vecchio ordinamento (pre riforma del 1999)
  Anno: 2019-20
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Fulvio Maria Palombino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 200

L'elaborato punta a fornire una ricostruzione organica del diritto all'autodeterminazione dei popoli, nella sua dimensione esterna ed interna, ponendolo in relazione con un caso specifico: quello della situazione curda.
Il primo capitolo, per l'appunto, ricostruisce la storia del popolo curdo, della loro identità e delle loro differenti istanze autodeterminative.
Il secondo capitolo mira ad offrire un'analisi organica, analizzando quanto sia quanto è cristallizzato che gli slanci evolutivi, del diritto all'autodeterminazione dei popoli.
Il terzo capitolo, infine, prova a fornire delle chiavi di lettura, alla luce di quanto analizzato, rispetto alla situazione curda, analizzando in particolare dettaglio la situazione dei curdi iracheni e dei curdi siriani.

Informazioni tesi

  Autore: Angelo Forte
  Tipo: Laurea vecchio ordinamento (pre riforma del 1999)
  Anno: 2019-20
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Fulvio Maria Palombino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 200

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Non esiste epilogo meno nobile per una norma giuridica che quello di essere munita di vita esclusivamente all’interno dei confini dell’inchiostro su carta senza, da lì partendo, diffondersi capillarmente nella realtà. Il diritto e l’apparato ordinamentale hanno una loro ragion d’essere anzitutto nel momento in cui si dimostrino in grado di fornire efficaci risposte e strumenti alle esigenze presenti nella comunità di riferimento. La norma “fallimentare” non è dunque quella che provvede ad un bisogno in maniera imperfetta, bensì quella incapace di provvedere in concreto, fornendo risposte solamente in termini astratti. Il presente elaborato parte dalla necessità di verificare il potenziale applicativo in termini concreti di uno dei principi cardine dell’ordinamento internazionale: il diritto all’autodeterminazione dei popoli. Presente nell’articolo 2 della Carta delle Nazioni Unite e nell’articolo 1 del Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici e del Patto Internazionale sui Diritti Sociali, Economici e Culturali, esso risulta un diritto estremamente nebuloso quanto a fattispecie applicative e soggetti beneficiari. Si è pertanto deciso di mettere alla prova il diritto all’autodeterminazione dei popoli ponendolo dinanzi ad un caso concreto: quello del popolo curdo e della c.d. questione curda. I curdi sono un popolo, un gruppo etnico, composto da trenta milioni di individui, il più grande ad essere privo di uno stato. Ad oggi, sin dal Trattato di Losanna del 1923, essi sono dislocati principalmente tra Iraq, Iran, Siria e Turchia. In questi Stati le comunità curde portano avanti la loro lotta per l’autodeterminazione, seppur in forme diverse, da decenni e decenni, scontrandosi costantemente contro tentativi di genocidio culturale, pulizia etnica, negazioni di diritti, discriminazione. L’obiettivo dell’elaborato è dunque di duplice natura: da un lato fornire una panoramica quanto più organica e metodica possibile circa il diritto all’autodeterminazione dei popoli, evidenziandone interpretazione ed applicazione fino ad oggi ma anche sottolineandone profili evolutivi e criticità; dall’altro lato, immergersi nella storia e nell’identità del popolo curdo, rintracciando le ragioni culturali, geopolitiche, storiche alla base delle loro rivendicazioni, potendole in tal modo meglio comprendere ed analizzare. Si tenterà di dare dimensione concreta all’insieme delle considerazioni di natura teorica cui si è fatto riferimento, inserendole nel contesto di una situazione concreta per osservare e tracciare delle possibili direttrici, giuridicamente valide, auspicabilmente in grado di fornire chiavi di lettura e spunti di riflessione. Nel primo capitolo, pertanto, verrà fornito un ritratto del popolo curdo e della sua storia. In via preliminare rispetto ai profili storico-politici, verranno riportati alcuni elementi legati alla geografia, alla cultura, alla storia antica: nozioni apparentemente trascurabili, ma in realtà non secondarie nel processo di comprensione della forte cifra identitaria curda. Dopo una panoramica di carattere storico fino ai primi del Novecento, il comune percorso si diramerà in quattro vie parallele: con lo scioglimento dell’Impero

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

diritto internazionale
diritti umani
curdi
questione curda
autodeterminazione dei popoli
secessione rimedio
storia curda

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi