Skip to content

Gli strumenti di Controllo dei Costi nelle Aziende Pubbliche - Il caso della Telemedicina -

Informazioni tesi

  Autore: Federico Cangialosi
  Tipo: Tesi di Master
Master in DEMAS - Diritto Economia e Management delle Aziende Sanitarie
Anno: 2020
Docente/Relatore: Andrea Pugliese
Istituito da: Libera Università Mediterranea "Jean Monnet"
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 65

Nell’ultimo decennio in Sanità, a giusta ragione, assistiamo a continue introduzioni di novità legislative nell’ambito della revisione di modelli economici di controllo della spesa e dei costi. In parallelo, da una parte osserviamo un modello federalista che ha introdotto e permesso processi di sperimentazione Regionale su base volontaria, dall’altro siamo consapevoli che il Governo sente la necessità di dover introdurre a livello centrale linee di standardizzazione, utili ai fini di un controllo economico piu efficace ed omogeneo da parte dello Stato sulle Regioni, e dalle Regioni verso le Aziende Sanitarie, nonchè tra le Regioni stesse, per evidenti visioni di benchmark dei costi.
Il primo capitolo ci riporta le ultime novità in ambito dei nuovi modelli di contabilità analitica ministeriali, presupposto fondamentale per poter procedere in futuro ad un controllo piu accurato delle Aziende, ma al tempo stesso anche, a nostro avviso, ad un controllo “gestionale” di modelli sperimentali innovativi di erogazione di servizi sanitari come quello della Telemedicina.
In questo contesto, nel panorama dell’e-Health e in un contesto di Sanità Digitale, l’obiettivo del presente lavoro è quello di indagare i presupposti di sostenibilità di questa innovazione , alla luce di una forte diffusione a livello mondiale - anche dettata da contingenti circostanze pandemiche - sia per le caratteristiche intrinseche di efficacia ed efficienza (clinica) della stessa innovazione, sia per la specificità di poter fornire soluzioni (ICT) che superano i tradizionali limiti geografici tra paziente e struttura sanitaria erogatrice.
Ma il perimetro della sostenibilità in ambito Pubblico riteniamo non possa avere facile decollo se non con una attenta metodologia di osservazione (strumenti di controllo), efficace ed analitica dei suoi piu intimi fattori produttivi. Sperimentazione regionale ed allineamento ministeriale risultano quindi due facce della stessa medaglia, fondamentali nell’ambito di individuazione di nuove strategie da adottare per modelli innovativi di erogazione della Telemedicina: nel secondo capitolo entriamo nel merito del quadro di riferimento attuale con una overview a livello Nazionale e Regionale, ai fini di cogliere da una parte il livello di sperimentazione (expertise regionali) rispetto ad un contesto Europeo, dall’altra cercando di constatare - pur nelle sfaccettature dei differenti modelli regionali di sanità italiana - il livello di consapevolezza, le fonti di finanziamento, la capacità di una visione reale e gestione dei costi, fino a giungere all’ipotesi di sostenibilità, non tanto da un punto di vista di ritorno dell’investimento, quanto nella capacità di tradurre l’esperienza economico-gestionale in una sostenibile tariffazione a regime.
Nel terzo capitolo ci proiettiamo quindi nel futuro imminente, attraverso la prosecuzione di una indagine su strumenti di gestione dei costi operativamente più innovativi ed efficaci, che consentirebbero anche l’analisi e la gestione dei progetti-commessa in modalità piu accurata rispetto al passato: attraverso un nostro tentativo di verosimile analogia con la produzione industriale su commessa, focalizziamo i presupposti per poter gestire il controllo costi della telemedicina e il suo sviluppo verso pratiche e imminenti fruibilità, non sperimentali ed isolate, ma nell’ottica di un supporto concreto ad una imminente integrazione nel sistema Sanitario Pubblico in una sostenibile modalità tariffata.

Informazioni tesi

  Autore: Federico Cangialosi
  Tipo: Tesi di Master
Master in DEMAS - Diritto Economia e Management delle Aziende Sanitarie
Anno: 2020
Docente/Relatore: Andrea Pugliese
Istituito da: Libera Università Mediterranea "Jean Monnet"
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 65

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
28 CAPITOLO II - GLI INVESTIMENTI IN TELEMEDICINA : ANALISI, CONTROLLO E VALUTAZIONE ECONOMICA 2.1 Quadro di riferimento nazionale, Linee guida e Work in progress Sin dal 2008 la Commissione Europea ha espresso consapevolezza della centralità dei servizi di telemedicina definendola “rivoluzione culturale”, pur nella consapevolezza della complessità della organizzazione e responsabilità, gestione, accreditamento e rimborsi, tutela dei dati personali, e con la convinzione che ciascuno stato membro dovrà attuare le giuste linee programmatiche sulla base dei propri modelli di governo della Sanità. La stessa Commissione, già dal 2010, fissava negli obiettivi della “Agenda Digitale 2020“ presupponeva necessità di azioni chiave sulla Telemedicina. Le Linee Guida Nazionali convergono nell’identificare la Telemedicina come uno strumento potente per trovare nuove risposte a tradizionali problemi della medicina, ma al tempo stesso ne identificano nuove opportunità : incremento della efficacia, efficienza e appropriatezza delle cure, il miglioramento della qualità di assistenza e continuità delle cure, equità di accesso all’assistenza sanitaria. Tutte le opportunità dovranno quindi confrontarsi con un aspetto basilare : il contenimento della spesa, che rappresenta al tempo stesso il vantaggio del modello innovativo e un obiettivo di sostenibilità continua. D’altronde il trend di crescita dell’ e-health in generale è molto veloce, seguendo a ruota quello farmaceutico dei Dispositivi Medici. Il report su L’innovazione digitale per la sostenibilità del sistema sanitario (2017) - FORUM PA- mette in luce la necessità di individuare fonti di capitale in Telemedicina, che fungano da volano per poter generare nuovi modelli virtuosi in Sanità, in una nazione già ampiamente distante dal trend Europeo, dove, secondo i dati dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità 2015 (Politecnico di Milano) l’Italia si attestava su una spesa dell’ 1,2% del totale della Spesa sanitaria del Paese (€ 1,3 Mld circa, € 22/ab. ): se paragonato a modelli sanitari similari , l’investimento in TM (Telemedicina) in Francia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sanità
erp
telemedicina
puglia
e-health
tariffazione
gsa
moss
aress
modello la

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi