Skip to content

Il sonno e i suoi disturbi: un approccio multidisciplinare. Attività di tirocinio presso il centro di Medicina del Sonno dell’ASST Spedali Civili di Brescia

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Ciavarra
  Tipo: Tesi di Master
Master in Neuroscienze cliniche: valutazione, diagnosi e riabilitazione neuropsicologica e neuromotoria
Anno: 2020
Docente/Relatore: Maria Pia Pasolini
Istituito da: Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 35

La tesi si propone di descrivere il sonno, i disturbi ad esso legati e gli strumenti di valutazione in riferimento al tirocinio svolto presso l’ASST Spedali Civili di Brescia, U.O. di Neurologia – Neurofisiopatologia e in particolare all’interno dell’ambulatorio di Medicina del Sonno. Partendo da una sintetica descrizione del sonno, del perché è così importante e qual è la sua fisiologia, verranno prese in considerazione le principali funzioni cognitive protette o danneggiate (a seconda dei casi) da un sonno ristoratore o di scarsa qualità. In seguito, si andrà a esporre in concreto l’attività di tirocinio, elencando le principali problematiche lamentate dai pazienti che giungono ad una visita ambulatoriale, e quali strumenti (colloquio clinico, esami oggettivi, questionari) vengono usati da neurologi e psicologi per una corretta diagnosi. Infine, si prenderà in analisi un caso clinico particolare, di un paziente epilettico che da anni manifesta ipersonnia diurna e altri disagi riconducibili al sonno. In definitiva la tesi vuole indagare il rapporto tra sonno, funzioni cognitive e comportamento, qual è il ruolo della neuropsicologia e perché è importante che il sonno diventi sempre più un campo d’interesse di psicologi e neuropsicologi, sia nell’attività di ricerca, sia nell’attività clinica.

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Ciavarra
  Tipo: Tesi di Master
Master in Neuroscienze cliniche: valutazione, diagnosi e riabilitazione neuropsicologica e neuromotoria
Anno: 2020
Docente/Relatore: Maria Pia Pasolini
Istituito da: Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 35

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Capitolo 1. Il sonno: struttura e funzione. 1.1. L’importanza del sonno e la sua funzione. Il sonno può essere definito come uno stato fisiologico in cui avviene una momentanea e sempre reversibile perdita di coscienza, accompagnata da una perdita di capacità di rispondere agli stimoli esterni. Esso è di fondamentale importanza poiché assolve ad alcune funzioni indispensabili per l’organismo, motivo per cui numerosi studi evidenziano che prolungate e continuative ore di deprivazione di sonno hanno conseguenze biologiche e psicologiche di rilievo, in casi estremi anche fatali. Le funzioni ad esso inconfutabilmente riconosciute sono: ripristino dell’organismo sia a livello cerebrale che fisico, immagazzinamento dei dati mnesici, termoregolazione. Negli ultimi anni inoltre, diverse ricerche sono andate ad indagare il ruolo della proteina beta- amiloide nel sonno e nelle demenze. Questa proteina è la costituente principale delle placche senili riscontrate nella malattia di Alzheimer e secondo uno studio la sua produzione aumenta nel caso di deprivazione di sonno (Lucey, Hicks, McLeland, & Toedebusch, 2017). Il sonno segue sia un meccanismo circadiano sia un meccanismo omeostatico. I ritmi circadiani, sono successioni alternate in cui vi è una presenza maggiore o minore di luce, come nel caso dell’alternarsi delle stagioni e del giorno e la notte; è la luce infatti l’elemento principale dell’equilibrio del ritmo circadiano nell’uomo. Il meccanismo omeostatico invece indica che la durata e la necessità del sonno sono determinate dal numero delle ore di veglia precedenti il sonno stesso. Nel processo del sonno collaborano in maniera interconnessa le seguenti strutture: 1. La retina. 2. Il nucleo soprachiasmatico. 3. L’Epifisi (o ghiandola pineale). Sulla retina infatti sono presenti cellule specializzate (cellule gangliari retiniche), le cui fibre trasportano l’informazione dello stimolo luminoso al nucleo soprachiasmatico, un insieme di neuroni presenti nell’ipotalamo che regolano l’orologio biologico, mantenendo in equilibrio i processi di sonno e fame.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

brescia
epilessia
valutazione neuropsicologica
sonno
disturbi del sonno
funzioni cognitive
spedali civili
tirocinio neuropsicologia
neuroscienze cliniche
medicina del sonno

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi